Napoli è tra le città più belle al mondo, contraddistinta da una inesauribile passione che s’intreccia con l’allegria, la gloria e la stravaganza di una storia antica per creare un’atmosfera unica che tocca il cuore. In più, in questo contesto così intenso, ci si mette pure lo sfondo del Golfo e il maestoso Vesuvio.

Napoli, oggi la “capitale del Mezzogiorno d’Italia”, fu fondata nel 475 a.C. dai greci, esattamente nel giorno del solstizio d’inverno! È chiaro che Neapolis è stata da subito un punto d’incontro di tantissime popolazioni e culture diverse. Sanniti, Romani, Bizantini, gli Svevi nel medioevo, e poi i Normanni, Angioni, Aragonesi, Spagnoli, Austriaci. Nel 1734 divenne indipendente sotto il dominio di Carlo III, ebbe poi una breve parentesi napoleonica fino ad arrivare al 1861, quando si unì alla nostra Italia.

Solo passeggiando tra le vie e le zone commerciali come Spaccanapoli (il cuore del centro storico), nei Quartieri Spagnoli, nella zona dei Campi Flegrei con le meravigliose case d’epoca e siti archeologici d’interesse mondiale ci possiamo rendere conto, del grande potenziale culturale di Napoli

Le tappe principali

Museo Archeologico

Il Museo Archeologico Nazionale di Napoli è tra i più importanti della città e si trova in Piazza Museo. Al suo interno una vasta e pregiata collezione di opere d’arte e prodotti artigianali di grande interesse archeologico. È considerato addirittura come uno dei musei più importanti al mondo! È diviso in tre sezioni principali: la collezione Farnese, le collezioni pompeiane e la collezione egizia. Antichi affreschi, argenti, avori e ceramiche invetriate, vasellame in bronzo, un suggestivo plastico di Pompei e molto altro ancora è esposto in questo ampio e raggiante palazzo del XIX secolo.

 

Via San Gregorio Armeno  

In Via San Gregorio Armeno, popolarmente “San Liguoro”, il tempo si ferma! La tipica architettura urbanistica greca, botteghe di alimentari e di prodotti artigiani fanno da contorno a un’atmosfera quasi surreale ma tipicamente calorosa come solo “Napule” sa regalare! A metà strada si leva l’antica Chiesa di San Gregorio Armeno (930).

Questo luogo è però noto in tutto il mondo soprattutto per la tradizione presepiale, non solo a Natale ma durante tutto l’anno! È un vero polo espositivo dove poter ammirare e acquistare le classiche statuine da presepio, ma anche realizzazioni bizzarre con lineamenti di personaggi di attualità.

 

Napoli Sotterranea

Napoi, Pasqua  Napoli, Pasqua

Questa visita è obbligatoria, ed è consigliabile prenotarla in anticipo, con guida ovviamente!

L’ingresso principale di questo imponente reticolo iniziato in epoca romana, si trova in Piazza San Gaetano. Inizialmente erano delle semplici gallerie viarie e condotti provenienti dalle sorgenti di Serino per alimentare fontane e abitazioni. Con la costruzione di un nuovo grande acquedotto gli scavi nel sottosuolo vennero abbandonati completamente solo inizio XX secolo. Poi, durante la Seconda Guerra Mondiale gli scavi vennero utilizzati come rifugi. Si possono ammirare vari oggetti preservati in ottimo stato, resti di arredi, graffiti che testimoniano un periodo di vita drammatico.

 

Castelli di Napoli

Castel dell’Ovo

Castel_dell'Ovo,_Napoli,_Italy

Il castello più caratteristico e antico di Napoli; Castel dell’Ovo. Si trova sull’isolotto di Megaride, è una vera piccola acropoli unita alla terra ferma da un sottile istmo di pietra, e risale alla seconda metà del XII secolo. La leggenda narra che Virgilio pose nelle fondamenta un uovo chiuso in una piccola gabbia; fino a quando questo sarebbe rimasto integro, castello e città sarebbero rimasti intatti e al sicuro. Il castello è visitabile gratuitamente sia in inverno che in estate

 

Maschio Angioino (Castel Nuovo)

Napoli_Castello_Nuovo

In Piazza Municipio domina l’imponente Castel Maschio Angioino; pianta trapezoidale e cinque torri. Risale al 1279 per volere di Carlo I d’Angiò, quando la capitale della monarchia fu spostata da Palermo a Napoli. Molto bella la Sala dei Baroni. Anche qui si narra una leggenda, quella del coccodrillo che azzannava i reclusi e li trascinava in mare. Il castello è visitabile dal lunedì al sabato a pagamento, mentre domenica l’eccesso è gratuito per visitare il cortile, Sala dei Baroni, Sala dell’Armeria e della Loggia.

 

Castel Sant’Elmo

È situato sulla collina del Vomero e domina la città. Castel Sant’Elmo è di origine medievale e costruito da Roberto D’Angiò. Con la caduta della Repubblica divenne un carcere d’importanti esponenti della rivoluzione. Attualmente ospita il Museo Novecento con le sue ricche opere d’arte ed è una location molto ambita per eventi e mostre. Anche Castel Sant’Elmo è visitabile tutti i giorni, gratuito ogni prima domenica del mese.

 

Piazzo del Plebiscito

800px-Piazza_Plebiscito_-_panoramio

La Piazza più importante di Napoli, considerata anche una tra le tre più belle piazze di tutta Italia.  Si trova alla fine di via Toledo, una delle vie più rilevanti della città. In questa Piazza sono presenti il Palazzo Reale e la celeberrima Basilica di San Francesco di Paola. Non dimentichiamo lo storico Caffè Gambrinus, fondato nel 1860. Con il suo arredo Liberty, stucchi, statue, quadri di fine 800, realizzati da artisti napoletani, il Gambrinus è parte dell’Associazione Locali Storici d’Italia.

 

Vesuvio

Per finire non può mancare una gita organizzata nel Parco Nazionale del Vesuvio raggiungibile a circa venti chilometri dalla città tramite la circumvesuviana, in auto o con i numerosi bus dedicati. Il parco è accessibile tutti i giorni dalle 8 di mattina fino alla mezzanotte, tranne il giovedì e il venerdì.