Ebbene si, con i suoi 30 km di cavità sotterranee le grotte di Frasassi sono uno spettacolo unico nel nostro continente europeo! Ci troviamo nelle Marche, un territorio ricco di cultura, storia e appunto, di spettacoli naturalistici.

L’ingresso della Grotta fu scoperta nel 1948 e diede il via a molte esplorazioni. A settembre 1971 la scoperta più rilevante; l’enorme grotta “Abisso Ancona” la quale, tre anni dopo nel 1974, fu resa accessibile ai turisti. Il percorso per ammirare questo dono della natura, fatto d’immense e curiose forme create dal un lentissimo stillicidio che dura ormai da milioni di anni, misura circa 1,5 chilometri e dura un’oretta. La temperatura all’interno è di solo 14 gradi con 90% di umidità ed è quindi indispensabile vestirsi in modo adeguato e con calzature comode.

Frassassi02

Abisso Ancona, Sala 200, Gran Canyon, Sala dell’Orsa e Sala Infinito sono i nomi dei vari ambienti raggiungibili facilmente grazie a gradini, passerelle ed illuminazione. Abisso Ancona è una cavità enorme capace di contenere tutto il Duomo di Milano ma ancora più impressionante è la Spada di Damocle, una stalattite alta quasi 7,50 metri!

Altrettanto mirabile è un gruppo di stalattiti posizionate parallelamente e soprannominate Canne d’Organo, oppure la Sala dell’Orso con tanti pozzi dove zampillano le acque sulfuree.

Fortresse_de_senigallia_2o14

Unite alla visita delle Grotte di Frasassi anche un itinerario per scoprire il piccolo e fascinoso centro storico e la rocca Roveresca di Senigaglia, la più antica ex colonia romana sulla costa dell’Adriatico. Se siete appassionati di castelli fermatevi nella vicina Arcevia perché nei dintorni si trovano un numero importante di fortezze risalenti al 12./13. secolo. Nel raggio di 15 chilometri potrete visitare Palazzo, Loretello, Montale, Piticchio, Castiglione.