Incastonata nel bel mezzo delle Dolomiti bellunesi, la conca Agordina è un’ampia e rigogliosa valle racchiusa da cime maestose quali l’Agner, le Pale di San Lucano, il Tamer, la Moiazza, il Civetta e la Marmolada.

La sua posizione, il clima salubre, i panorami mozzafiato che è possibile ammirare da diversi punti e altezze e le numerose attività sia estive che invernali sono solo alcuni degli elementi che fanno sì che quest’area, per tutto il corso dell’anno, sia una delle destinazioni vacanziere più ricercate da visitatori provenienti da ogni parte del mondo. Il lento susseguirsi delle stagioni, infatti, regala scorci indimenticabili a turisti e abitanti del posto, che potranno contemplare questo luogo incantato e il mutamento dei colori della natura circostante sia nelle sfumature tenui della primavera e dell’autunno, passando alle accese tonalità estive, arrivando infine alle incantate distese bianche della neve d’inverno. Uno spettacolo sempre rinnovato per gli occhi e per la mente.

Agordo d'inverno

A fare da capoluogo qui è il comune di Agordo, centro principale di tutta la valle con i suoi 4200 abitanti circa. Il paese è immerso nella tranquillità della natura della conca e beneficia quindi di tutti i vantaggi derivanti, come la purezza dell’aria e dell’acqua e il bassissimo impatto ambientale, dovuto all’esigua densità della popolazione che da sempre rispetta e tramanda l’amore per l’ambiente circostante.

Per questi motivi Agordo, rispetto a molte altre località patrimonio dell’UNESCO delle Dolomiti, possiede un comparto ricettivo meno sviluppato e appositamente limitato per contrastare il turismo di massa e preservare così il posto incontaminato, distante dal sovraffollamento. Questo comporta il fatto che il visitatore medio dell’agordino sia o il turista di passaggio, oppure un vero amante della montagna, consapevole di quelli che sono i limiti ma soprattutto i vantaggi che la natura incontaminata impone.

Agordo

La varietà del paesaggio, intervallato da spiazzi verdi, sentieri boschivi, pendici rocciose ed impetuosi torrenti, permette lo svolgimento di adrenaliniche attività sportive sia estive che invernali. La fitta rete di sentieri che solcano le Dolomiti offre lunghi percorsi dove cimentarsi in attività di Hiking o Mountain bike mentre le ripide pareti rocciose dei massicci sono tra le più ambite di tutti gli amanti dell’arrampicata sportiva. Le pendici delle Pale di San Martino inoltre, poco distanti dal centro di Agordo, sono note per lo scialpinismo grazie alle loro discese da brivido.