Una goccia alla volta, hanno nel corso dei secoli preso forma le grotte di Frasassi.

Scoperte solo nel 1971, da un gruppo di esploratori jesini del Gruppo Speleologico Marchigiano CAI di Ancona, le Grotte di Frasassi sono oggi una
inestimabile bellezza da vedere e visitare.

Era il giugno 1971 quando il gruppo guidato da Giancarlo Cappanera scoprì la porta d’ingresso della grotta, subito battezzata la Grotta Grande del Vento. Subito ci si rese conto che quello che si aveva di fronte oltre ad essere la più grande grotta in Italia era da considerarsi anche una delle più grandi al monto. Le esplorazioni come le scoperte continuarono per tutto l’anno.

grotte di frasassi 4

“ALLA SCOPERTA DELLE GROTTE”

Le Grotte di Frasassi, che tutto noi oggi conosciamo, sono lunghe più di 20 km e formate da grotte diverse nominate per somiglianze e similitudini. La prima di tutte è l’Abisso Ancona che prese il nome dalla città di provenienza degli esploratori e viene considerata una delle grotte più grandi al mondo con i suoi 180 metri di lunghezza, 120 di larghezza e oltre 200 di altezza. Successivamente fu scoperta la Sala 200, il cui nome ne descrive la lunghezza, formata dal castello delle streghe, dalla sala barbara e dall’obelisco.

Continuando la percorrenza nelle grotte troviamo il Gran Canyon, così chiamato in riferimento al fatto che per attraversarlo si percorrono dei crepacci in fondo ai quali si raggiunge il livello del fiume Sentino che si snoda all’esterno lungo la gola di Frasassi. In questa grotta si possono ammirare le Canne d’Organo, ovvero un gruppo di stallatiti che sembrano formare un organo e la Sala Candeline dove ai bordi di un
laghetto prendono vita tante piccole e uniche stallatiti.

Lo step successivo è la visita alla Sala dell’Orsa così chiamata perché l’erosione ha ricreato in maniera del tutto casuale la vaga forma di un’orsa. Ed infine si raggiunge la Sala Infinito la quale mostra degli imponenti esempi di pozzi con livello base, cioè le condotte forzate verticali attraverso le quali risalivano le acque sulfuree.

grotte di frasassi 3
“COME RAGGIUNGERE LE GROTTE DI FRASASSI”

Le grotte di Frasassi si trovano a circa 50 km da Ancona e sono facilmente raggiungibili in auto dall’uscita Ancona Nord della A14 per poi seguire le indicazioni per Genga oppure comodamente con i mezzi pubblici dalla stazione di Genga – San Vittorio Terme e poi tramite la linea Senesi dell’autobus.

“ORARI DI APERTURA DELLE GROTTE DI FRASASSI”

Gli orari di apertura delle grotte di Frasassi variano e cambiano in base alla stagione.

Le grotte infatti sono aperte dal 1 Marzo al 31 ottobre con i seguenti orari estivi:

  • Tutti i giorni con ingresso dalle 10.00 alle 17.00
  • Dal 1 luglio al 15 settembre l’ultimo ingresso è posticipato
    alle 18.00

Gli orari invernali invece riguardano il periodo dal 1 novembre al 28 febbraio:

  • Dal lunedì al venerdì ingressi dalle 11.30 alle ore 15.30
  • Il sabato ingresso consentito dalle 11.30 alle 16.30
  • Domenica, festivi e ponti ingressi consentiti dalle 10.00 alle 17.00

grotte di frasassi 2

“QUANTO DURA LA VISITA ALLE GROTTE DI FRASASSI?”

La visita alle grotte di Frasassi dura all’incirca 1 ora, con la possibilità di svolgere una visita speleologica, solo su prenotazione, di 2 ore o di 3 ore in base al percorso scelto.

Una visita piacevole e rilassante nelle grotte carsiche sotterranee più grandi d’Italia all’interno del Parco naturale regionale della Gola della Rossa e di Frasassi. Esempio meraviglioso della forza incontaminata della natura.