Falesie calcaree a strapiombo sul mare e spiagge di acqua cristallina sono gli elementi portanti di Baunei, piccolo gioiello naturalistico della Sardegna ideale per gli amanti del relax e dei paesaggi selvaggi.

Chi non ricorda i bellissimi paesaggi che hanno reso Travolti da un insolito destino nell’azzurro mare d’agosto uno dei film cult del bel cinema italiano? Una delle spiagge ad aver fatto da sfondo al capolavoro di Lina Wertmuller è Cala Luna, piccolo gioiello marino della cittadina di Baunei, che sarà protagonista del nostro odierno diario di viaggio.

Il territorio di Baunei, quasi ovunque picchiettato da rocce calcaree che ne ispirarono il nome all’epoca dei greci (bainos era infatti chiamata la fornace usata per la fusione dei metalli e delle rocce), si distingue nel panorama costiero italiano per la sua natura particolarmente selvaggia, ideale per viaggiatori in cerca di emozioni ma soprattutto di avventura.

Cala_Goloritzé_3

Baunei è infatti emblema di una Sardegna esotica per ricchezza naturalistica e rare specie faunistiche, caratterizzata da canyon, valli carsiche e ripide falesie calcaree, che la rendono la destinazione perfetta per tutti gli amanti delle vacanze all’avventura: le numerose falesie recentemente attrezzate offriranno infatti agli amanti del free climbing diverse possibilità di arrampicate in un ambiente unico e selvaggio, ma il territorio è meta ideale soprattutto per gli appassionati di trekking grazie ai suoi numerosi sentieri attrezzati. Tra gli itinerari più celebri di Baunei spicca quello del Selvaggio Blu, il più lungo e difficile percorso nel Golfo di Orosei, che impegna gli escursionisti tra camminate e arrampicate lungo i vecchi sentieri dei pastori talvolta per oltre una settimana, con accampamenti notturni presso gli antichi ovili e nelle bellissime spiagge. Un altro elemento di rara bellezza è l’altopiano carsico del Golgo, dove si nasconde il cosiddetto Su Sterru, la voragine naturale più profonda d’Europa.

Sardegna-Costa_di_Baunei-3

Bastioni calcarei a strapiombo sul mare ed acque cristalline dai colori magici sono il tratto più distintivo di Baunei, che nei suoi oltre 40 chilometri di costa intervallata da calette e guglie rocciose offre tra le più belle spiagge della Sardegna, con acque così azzurre che è impossibile talvolta distinguerle dal cielo. Le spiagge-simbolo di questo piccolo angolo di paradiso sono Cala Goloritzé, Cala Sisine e naturalmente Cala Luna, dalle quali potrete godere di un panorama mozzafiato che ricorderete per tutta la vita.

Cala_Goloritzé_(spiaggia)

Il territorio di Baunei è inoltre noto per la sua folta vegetazione tipicamente mediterranea che si affaccia a picco sul mare, costituita da lecci secolari, ginepri e pini, che sono a loro volta habitat naturale di molte specie faunistiche di grande fascino, come il muflone, il falco della regina e l’aquila reale, elementi simbolo del perfetto connubio tra terra e mare che è Baunei.

CalaLuna20110601