Tieni a mente

  • Orari: 1 aprile - 30 settembre: 10:15 - 19:45 (chiusura della biglietteria h. 19:15) 1 ottobre - 31 marzo : 9.00 - 18.30 (chiusura della biglietteria h. 18:00) Chiuso 25 dicembre e 1 gennaio
  • Per info sul Parco e le ciclovie presenti andare sul sito ufficiale : www.parcoaltamurgia.gov.it

Un Castello magico e misterioso che si erge al limite del Parco Nazionale dell’Alta Murgia: questo è Castel del Monte, considerato uno dei capolavori dell’architettura medioevale

 

Viaggiando tra le dolci colline, le doline e le creste rocciose del Parco Nazionale dell’Alta Murgia, tra Gravina e Bari, ci si imbatte in straordinarie testimonianze storiche della dominazione normanno sveva, le cui tracce sono ancora presenti in molti dei centri storici, ma hanno come maggiore e più imponente esponente Castel del Monte.  

Andria_panorama_Castel_del_monte (1)

Considerato da molti la fortezza dei misteri, è uno dei 49 siti italiani che l’Unesco ha inserito nel World Heritage List.  Fatto costruire da Federico II di Svevia nel XIII secolo, il Castello domina, con la sua massiccia struttura ottagonale, il piccolo tratto delle Murge occidentali situate a 18 km da Andria. E’ cosa nota che l’Imperatore, chiamato anche “Stupor Mundi”, fosse un personaggio particolarmente colto, poliedrico, appassionato di matematica, poesia, filosofia ed astronomia e proprio quest’opera è la sintesi perfetta tra scienza, matematica ed arte.

 

Castel del Monte in realtà unisce elementi stilistici diversi, dal taglio romanico dei leoni dell’ingresso alla cornice gotica delle torri, dall’arte classica dei fregi interni alla struttura difensiva dell’architettura fino alle delicate raffinatezze islamiche dei suoi mosaici. Ma è la sua curiosa planimetria, basata sull’otto come numero guida, e il suo posizionamento, studiato in modo da creare particolari simmetrie di luce nei giorni di solstizio ed equinozio, e un simbolismo ancora in parte avvolto nel mistero, che appassiona da secoli gli studiosi. Non solo sono otto i lati e otto le torri (a pianta ottagonale ovviamente) ma sono altrettante anche la sale al piano terra e al primo piano e si ritiene che nel cortile fosse presente una vasca anch’essa ottagonale. Anche se gli interni sono vuoti delle decorazioni che dovevano rendere un tempo maestosi i suoi spazi, Castel del Monte conserva un fascino eccezionale per chiunque lo visiti.

Castel_del_Monte_entrance

I due piani interni sono collegati nelle torri da scale a chiocciola disposte in senso antiorario, altro fatto misterioso visto che in altre costruzioni difensive dell’epoca sono sempre in senso orario. Di particolare interesse è l’installazione idraulica per i servizi igienici, di origine orientale: Federico II si Svevia era famoso perché si lavava tutti i giorni e teneva particolarmente alla sua igiene, cosa non molto comune all’epoca.

Nei dintorni

Il Parco Nazionale dell’Alta Murgia è un luogo selvaggio e affascinante, tutto da scoprire. facilmente percorribile anche in bici. Tra prati e colline vi imbatterete in chiesette petrose altre testimoninaze di epoche antiche, tra le quali vanno menzionate le più rilevanti, come San Michele delle Grotte e Madonna della Stella, le cui pareti sono state solleticate dai celebri pennelli di artisti come Jesce, Fornello o Pisciulo. Per non parlare degli altri incredibili Castelli da non perdere, come quello di Garagnone, un rudere di pietre riverse che si erge su una collina tra cave e campi di grano, sopravvissuto ai secoli e a un sisma di 300 anni fa.