Tieni a mente

  • Il Palio dei Terzieri viene celebrato nel mese di agosto

Città della Pieve si trova in Umbria ma ha un’aria del tutto toscana! E’ una piccola meraviglia situata a 500 m s.l.m., fatta di mattoni e di cotto, con palazzi e case rivolti su stretti viottoli. Sembra quasi di essere in una piccola Siena, ospitale e caratteristica. E poi, anche qui si celebra il Palio dei Terzieri, la gara annuale tra contrade della città. Se siete amanti della fotografia non smetterete di scattare immagini.

Passo dopo passo vi si presenteranno suggestivi scorci fatti di botteghe artigianali, strettissime viuzze e architetture che vi resteranno nel cuore come l’atmosfera unica che si respira in questo angolo di Umbria fuori dal tempo. Ci troviamo su un colle, a 500 m, che si affaccia sulla magica Val di Chiana, uno degli scorci più poetici e rilassanti del nostro paese!

La cittadina (7800 abitanti) è divisa in tre zone, a sudest Borgo Dentro, Casalino a nord e Castello a sudovest. Piazza Plebiscito e Piazza Gramsci costituiscono il centro della cittadina, mentre il punto più alto è lì dove si trova il Duomo. Entrate in questo edificio sacro del IX sec. dedicato ai santi Protasio e Gervasio dove è custodita una meravigliosa tavola del Perugino raffigurante La Madonna con il Bambino e i santi. Nel Oratorio di Santa Maria dei Bianchi potrete ammirare un altro affresco di questo pittore.

Pietro_Perugino_cat68

Torre del Pubblico, anche se addossata al Duomo, è una torre comunale in travertino e mattoni rossi. Questo particolare aspetto architettonico è il risultato di una ricostruzione avvenuta in più fasi. Di fronte alla torre si trova Palazzo dei Priori e Palazzo della Corgna che emerge grandiosamente su piazza Gramsci. Continuando il cammino in via Garibaldi vi avvicinerete a Palazzo Bandinila e alla Rocca, sede bellico. Raggiungete Vicolo Baciadonne considerato il vicolo più stretto d’Italia! La sua larghezza misura dai 50 ai 60 centimetri!

 

Zafferano_dell'Aquila

Incontrerete tante botteghe artigianali di ricamo e pizzo, enoteche dove fare sosta e degustare non solo vino ma altri prodotti locali. I prodotti più noti sono lo zafferano e l’olio. La gastronomia comprende infatti tante pietanze a basa di zafferano in fili. Questa spezia è documentata fin dal 13° secolo ed era importante per l’economia locale. Ma è la bistecca Chianina a essere pur sempre l’emblema di queste zone!

E agli appassionati di enologia vogliamo ricordare che Città della Pieve è una delle dodici località attraversate dalla Strada del Vino dei Colli di Trasimeno!