È tempo di vacanze, finalmente si può staccare la spina e rilassarsi: al mare, in montagna o alle terme? Tutto dipende dal budget! Ecco a voi un itinerario di terme a costo zero, gratis, perché non tutti possono o vogliono spendere in soggiorni termali costosi. Quindi vi facciamo conoscere alcune terme libere con accesso gratuito nel Lazio e in Toscana.

Terme di Bagno Vignoni

B

Iniziamo quindi con le terme di Bagno Vignoni in Toscana (Siena). Ci troviamo in uno dei più bei borghi della suggestiva Val d’Orcia. Questo posto è rinomato per la sua vocazione termale che è testimoniata anche dall’antica vasca che risalta nel piccolo centro. Seguendo il cammino delle calde acque che dal grande vasca si diffondono lungo gli appositi canali per tutto il paese, si raggiunge l’enorme vasca all’aperto dove in ogni stagione dell’anno ci si può immergere liberamente.

Terme di Saturnia

Saturnia_Cascate_del_Mulino

A Grosseto sempre in Toscana troviamo le suggestive e rinomate terme libere di Saturnia che creano le denominate Cascate del mulino e del torrente Gorello. Questo paesaggio è unico, straordinariamente bello e merita un soggiorno per scoprirlo tutto.

Terme di San Casciano dei Bagni

Sempre in territorio toscano ricco di sorgenti termali, al confine con Lazio e Umbria, troviamo le terme libere di San Casciano dei Bagni con vasche termali di antica era romana, perfettamente funzionanti e con ingresso libero. Le vasche si trovano ai piedi della collina che contiene il borgo.

Immaginatevi un bel bagno rilassante, all’aperto nella calde acque termali, dopo una giornata fatta di passeggiate ed escursioni.

Viterbo e dintorni

Bullicame_-_panoramio

Spostandoci a Viterbo troviamo le Terme del Bullicame, situate vicino a un cratere che nel corso dei secoli è diventato un contenitore di acqua termale ed è circondate da piccole vasche dove ci si può immergere liberamente.

Ad appenda 3 km da Viterbo troviamo le vasche libere con acqua termale a 58°: le piscine Carletti. Ma non è finita perché in questo territorio troviamo anche le enormi vasche delle terme del Bagnaccio, circondate dalle verdi campagne. Le acque sono sia ipertermali che ipotermali (25° – 65°). Per raggiungerle devi trovare l’imbocco di un piccolo viottolo tra le strade castiglione e martana.

Terme di Civitavecchia

Inoltrandoci verso Civitavecchia, vicino a Roma, troviamo le rinomate terme di Ficoncella, sia a pagamento che gratuite. Sono rinomate perché considerate in antichità come le più famose della regione. Infatti l’ acqua termale che sorge in questa zona veniva fruttata già in epoca etrusca.

Oltre che a essere alcalina è anche solfato-calcica. Qui però c’è da pagare un piccolo ingresso, solo qualche euro che serve per la manutenzione delle vasche e d avrete a disposizione uno spogliatoio e bar.

E ora non vi resta che organizzare il vostro soggiorno termale a costo ZERO.