La città di Trieste, grazie alla sua posizione geografica di frontiera, si è sempre caratterizzata per essere un crocevia di culture e religioni, ma anche per essere punto d’incontro e di scambio fra vari popoli, come testimoniato dalla presenza di luoghi di culto per ogni etnia o religione presente in città.

Il tessuto urbano della città offre ad ogni visitatore la possibilità di immergersi in ambienti suggestivi e molto diversi tra loro, passando dal romantico lungo mare alla parte più antica della città, alle spalle della meravigliosa piazza Unità, una piazza capolavoro di armonia architettonica dominato dalle splendide forme del Palazzo del Comune, del palazzo del Modello, del palazzo Stratti, del palazzo del Governo e del palazzo della Regione. Tutti disposti come un ideale abbraccio verso quel mare che ne ha caratterizzato la fortuna e lo sviluppo defindendo Piaza Unità come “Il salotto di trieste”.

Trieste, piazza Unità
Trieste, piazza Unità vista dall’alto

 

L’offerta culturale della città si compone di numerose testimonianze di varie epoche storiche, dall’anfiteatro romano agli edifici dell’aristocrazia del XIX secolo, dalla galleria d’arte del Museo Rivoltella, alle testimonianze dell’efferatezza nazista della Risiera di San Sabba, dalla cattedrale di San Giusto con i resti romani alle vie pedonali del centro città, ricche di locali e negozi. Ma a queste bellezze si aggiungono anche il meraviglioso profilo e l’eleganza del Castello di Miramare con i suoi splendidi giardini e la suggestione della Grotta Gigante, la grotta turistica più grande del mondo, uno dei più spettacoli esempi di carsismo friulano.

Trieste, castello di Miramare
A Trieste, ecco il castello di Miramare

 

Immancabile è una passeggiata a Barcola, quartiere triestino lungo la costa dove si concentra il turismo estivo grazie ai famosi Topolini, ovvero 10 terrazze edificate negli anni trenta dove si trovano spogliatoi, servizi e docce e sede della l’antica regata triestina, La Barcolana. Si tratta dell’evento più importante della città che si svolge ogni seconda domenica di Ottobre dal lontano 1969 e vede sfidarsi imbarcazioni a vela di qualsiasi genere. La Barcolana rappresenta la regata velica del Mediterraneo con più partecipanti al via, più di 2000 ogni edizione. Molto suggestiva è la partenza della regata che vede moltissime imbarcazioni prendere il largo dalla costa di Miramare per poi dopo due giri di boa cambiare rotta e chiudere il percorso fronte Piazza Unità. I luoghi ideali dove poter ammirare la competizione sono principalmente l’obelisco di Opicina, la strada Napoleonica, il Faro della Vittoria e la Vedetta di Santa Croce, luoghi di fortissimo impatto panoramico.

Trieste, Barcolana
Trieste, La partenza della Barcoalana vista da Opicina

 

Trieste è famosa nel mondo anche per la sua tradizione ed amore per il Caffè. La città offre infatti un numero elevatissimo di caffè storici dove Stendhal, Joyce, Svevo o Saba passavano i pomeriggio sorseggiando le loro corroborante bevande. Oggi i caffè storici sono diventate vere e proprie attrazioni turistiche come il Caffè Tommaseo, Il Caffè San Marco, il Caffè degli Specchi ed il Caffè Tergesteo.

Non vi resta che organizzarmi e venire a Trieste per un week-end o una vacanza più lunga all’insegna della cultura, dell’arte e della tradizione locale.