Località gallurese in provincia di Olbia-Tempio, Golfo Aranci è una tra le più affascinanti destinazioni turistiche della Sardegna: un luogo meraviglioso immerso nella natura e ricco di una variegata fauna, con incantevoli spiagge di sabbia bianca bagnate da acque smeraldine, ottimo per trascorrervi un soggiorno in grado di regalare occasioni di svago pienamente rigeneranti. Golfo Aranci è situato a pochi chilometri da altre rinomate località della Sardegna (come Porto Rotondo, Porto Cervo e la stessa Olbia), ma rispetto a queste risulta essere un centro decisamente più tranquillo, a misura d’uomo, in cui è ancora possibile riscoprire alcuni degli scenari più autentici di una terra schietta e sincera come Gallura.

Golfo Aranci 1

La storia, tra ieri e oggi

Sebbene le sue origini come insediamento moderno risalgano alla fine dell’Ottocento, in qualità di ristretto nucleo di pastori, fu verso i primi del Novecento che Golfo Aranci intraprese uno sviluppo significativo come centro peschereccio. Già nella prima metà del secolo scorso la piccola cittadina si affermò come luogo di villeggiatura estiva, richiamando ogni anno numerosi sardi provenienti dall’entroterra incantati dalla bellezza del Golfo e del suo promontorio, così come dalla generosità di quelle acque cristalline.

Porto Cervo

Oggi i pescherecci hanno lasciato il posto ai lussuosi yacht, attraccati nel piccolo porto turistico, e Golfo Aranci vanta un’ampia disponibilità di hotel e strutture ricettive, circondate da una natura i cui profumi e colori sono quelli tipici della macchia mediterranea: una naturale bellezza in cui la verde vegetazione, l’alternanza di spiagge bianche e tratti rocciosi, le limpide acque e le svariate tinte che caratterizzano il patrimonio faunistico marino e litoraneo, creano un mosaico di grande fascino che lascia a bocca aperta ogni visitatore.

Mete assolutamente da non perdere

Porto Cervo BillionaireLocalità particolarmente suggestive sono sicuramente Capo Figari, splendido promontorio calcareo che dall’estremità di Golfo Aranci si protende nel Tirreno, regalando al paesaggio una portentosa scogliera di 200 metri a picco sul mare; l’antico borgo di Calangianus, appena più all’interno, che impreziosisce un altopiano granitico, a 518 s.l.m., in una incantevole conca circondata da vigneti; e, dulcis in fundo, la celeberrima Costa Smeralda, una delle mete turistiche estive più frequentate d’Italia, capace di coniugare in un’unica, magica formula, bellezza naturale e vitalità musicale e notturna.