Tieni a mente

  • Visitare alcune delle tante cantine del territorio per degustare il vino ed altri prodotti tipici della zona
  • Partecipare al Festival Del Franciacorta, evento che si tiene ogni anno in autunno

Per gli amanti del buon vino un tour in Franciacorta è imperdibile, terra di grandi vini spumanti che nulla hanno da invidiare agli champagne francesi.

Con Franciacorta si indica un’area nella regione Lombardia che si estende per ben 230 kmq tra il Lago d’Iseo a Nord, l’alta pianura padana a Sud e i fiumi Mella e Oglio rispettivamente ad Est e Ovest.

Il territorio comprende i comuni di Adro, Brione, Capriolo, Castegnato, Cazzago S. Martino, Cellatica, Cologne, Coccaglio, Cortefranca, Erbusco, Gussago, Monticelli Brusati, Ome, Paderno, Paratico, Passirano, Polaveno, Provaglio, Rodengo Saiano e Rovato.

Molto probabilmente il nome Franciacorta deriva da “corti franche” perché qui, dopo l’arrivo dei monaci cluniacensi, si potè godere di un commercio senza dazi.

La Strada della Franciacorta è una delle strade del vino più famose in Italia, un percorso di 80 km che si snoda tra le verdissime colline di vigneti.

Il territorio è visitabile in auto, ma ancor meglio in bicicletta, a cavallo o a piedi, e tocca molti piccoli e grandi borghi storici adagiati su dolci colline moreniche tappezzate di prestigiose colture vinicole.

La coltivazione della vite è antichissima, risale addirittura all’età preistorica, e non si interruppe mai nei secoli: oggi è uno dei marchi di eccellenza dell’enogastronomia italiana.

Strada del Vino in Franciacorta

Le ricchezze di questa terra non si esauriscono però nelle bollicine delle bottiglie di vino: arte, natura e cultura si intrecciano per dare vita a itinerari che possono soddisfare qualsiasi tipologia di viaggiatore.

Tutto il territorio è costellato di abbazie, monasteri, castelli e palazzi di epoca medievale e rinascimentale, testimonianza dell’importanza culturale ed economica che ha rivestito quest’area nel corso dei secoli.

TRA NATURA E VINO

Uno degli ambienti naturali più particolari della Franciacorta è rappresentato dalle Torbiere del Sebino nei pressi del Lago d’Iseo, un’oasi protetta che concede la possibilità di osservare molte specie faunistiche ed una vegetazione del tutto particolare. Nelle vicinanze è possibile approfittare della splendida vista sulle torbiere che si può godere dalla terrazza naturale antistante il Monastero di San Pietro in Lamosa a Provaglio d’Iseo.

Torbiere del Sebino

TRA STORIA ED ARTE

Un percorso tra i tesori dell’arte di questo territorio comprende Rodengo Saiano che ospita l’Abbazia di San Nicola, risalente al X secolo: qui si possono ammirare i chiostri del ‘400 e del ‘500, il refettorio e numerose opere d’arte di grande valore. Proseguendo si può fare una tappa al Castello di Passirano, risalente al XIV secolo e caratterizzato da un’imponente torre quadrata e da mura alte e solide, e a quello di Bornato del XIII secolo, fino a giungere poi ad Iseo. La cittadina di Iseo è sede del Castello di Oldofrei del 1300 e della Pieve di Sant’Andrea del XII secolo.

Sui resti di altri castelli si può attraversare Clusane e Paratico fino a giungere a Capriolo dove il Museo Agricolo e del Vino Ricci Curbastro vi offre una panoramica sulle tecniche antiche di coltivazione dei campi e sui metodi di vinificazione del territorio.

Altri borghi che meritano una visita sono:

  • Rovato, con il suo Convento dell’Annunciata del XV secolo;
  • Erbusco, con Villa Lenchi, risalente al XVI secolo, e la Pieve di Santa Maria del XIII secolo;
  • Adro, con il Santuario della Madonna della Neve, la Pieve di Santa Maria in Favento del ‘400 e il Palazzo Bargnani Dandolo.

Ma ciascun centro storico della Franciacorta custodisce piccoli e grandi gioielli storico-artistici tutti da scoprire, magari alternando la loro visita con degustazioni di vini e prodotti tipici in una delle tante cantine che si possono incontrare nel percorso.

Castello di Passirano in Franciacorta

PERCORSI CICLOTURISTICI

Un bel percorso ciclabile di livello facile, adatto a tutti, si snoda nel cuore della Franciacorta e permette di lambire i luoghi più belli e suggestivi del territorio, immergendosi nell’ambiente naturale caratterizzato da dolci colline e vigneti. Partendo da Brescia si può arrivare fino al Lago d’Iseo passando per Rodengo Saiano, Passirano, le torbiere, e scegliere, infine, di proseguire per Paratico od Iseo.