Siamo ormai alle porte del Natale e molte città del nostro Paese, da Nord a Sud, si rivestono di luci, colori, suoni e profumi tipici dell’imminente festa.

In Emilia Romagna, nella moltitudine di eventi che si susseguiranno nelle prossime settimane, vale la pena evidenziare i mercatini di Bologna e Parma.

I mercatini di Natale a Bologna

A Bologna sono numerosissime le iniziative che illuminano la città con lo sfavillio dell’atmosfera natalizia.

Preludio del Natale, la Fiera di Santa Lucia che ogni anno si tiene sotto il portico di Santa Maria dei Servi in Strada Maggiore. A Bologna questa ricorrenza è molto sentita e ha radici molto profonde nella tradizione del luogo: risale addirittura al XVI secolo e fino a fine Settecento veniva allestita davanti all’omonima chiesa.

Gli spazi dedicati sono affollati di bancarelle di specialità gastronomiche (in particolare il torrone), di decorazioni natalizie e di articoli di artigianato, tra i quali le statuine per il presepe bolognese. Si, perché non tutti sanno che anche Bologna ha una tradizione presepistica radicata: gesso, cartapesta, terracotta e legno sono i materiali utilizzati per le statuine. Due personaggi tipici del presepe bolognese sono il Dormiglione, una figura che dorme e non si accorge della Natività, e il suo opposto, la Meraviglia che invece si stupisce di fronte alla grandezza della nascita del bambinello.

La Fiera di Santa Lucia si tiene fino al 26 dicembre, tutti i giorni dalle 8.30 alle 20.00.

Statuine del presepe bolognese

Il secondo evento che sveste la città dei suoi panni quotidiani per immergerla nell’atmosfera natalizia è il Mercato di Natale che ogni anno si tiene a fianco della Cattedrale di San Pietro, ricco di bancarelle con dolciumi, idee regalo, addobbi, prodotti artigianali.

Fino al 20 dicembre in Piazza Minghetti il Villaggio di Natale Francese, iniziativa itinerante nelle varie Regioni italiane, offre l’occasione di acquistare specialità e prodotti freschi di alta qualità provenienti da tutte le regioni della Francia, esposti in bancarelle così curate da sembrare veri e propri negozi: fois-gras, lavanda, formaggi, infusi, spezie, saponi, pizzi, tovaglie, vini.

Nella Basilica di San Francesco, invece, spazio alla Mostra Mercato Missionario dove è possibile comprare prodotti artigianali provenienti dalle missioni cattoliche sparse in Africa, Asia e altre parti del mondo, articoli molto originali ed esotici che possono decorare in maniera originale il presepe o essere ottime idee regalo da mettere sotto l’albero. L’ingresso è su piazza Malpighi.

I mercatini di Natale a Parma

Se si vuole coniugare lo shopping natalizio con una visita ad una città d’arte, ecco che non ci si deve lasciar sfuggire una visita a Parma. A partire da fine novembre Piazza Ghiaia, in pieno centro storico, si riempie di profumi e luminarie della tradizione natalizia. Presso i tanti stand tipici, tutti colorati di bianco, è possibile acquistare alimentari, oggetti di antiquariato e di artigianato locale, il tutto sotto una copertura in vetro che protegge i visitatori anche in caso di maltempo. Eventi particolari sono organizzati per il 6-7 e 8 dicembre quando, oltre al mercatino natalizio, ci sarà una manifestazione gastronomica speciale per assaggiare le pietanze tipiche del territorio preparate nel periodo natalizio.

Mercatini di Natale a Parma

Il 13 dicembre, in occasione della Festa di Santa Lucia, si terrà il Villaggio dei Mestieri Antichi e Contadini, un’occasione per i più piccoli per scoprire come nel passato si svolgevano attività come la produzione del burro, il bucato a mano con la cenere, ed altro ancora.

E per i più golosi, imperdibile il Natale del Ducato durante il quale è possibile gustare insaccati, cappelletti e tortél dóls di Colorno.