Tieni a mente

  • Il Castello di Duino è aperto solo il sabato e la domenica dalle 9.30 alle 16. Il prezzo del biglietto è di 8€
  • Tutta la zona è ricca di grandi campeggi molto attrezzati

Il castello di Duino è una meta perfetta per un breve itinerario in camper alla scoperta di questo suggestivo edificio sul mare e della Riserva Naturale delle Falesie di Duino.

Un suggestivo castello arroccato su uno sperone di roccia, un panorama mozzafiato su tutto il Golfo di Trieste, un mare cristallino dove poter fare un bel tuffo scendendo a Sistiana, una romantica passeggiata a picco sul mare che incornicia la Riserva Naturale delle Falesie di Duino. Ecco cosa vi aspetta se decidete di fare una breve escursione, magari anche in camper, dato l’elevatissima presenza di aree attrezzate in zona completamente immerse nella natura, a Duino.

Il Castello di Duino è un’affascinante meta turistica: oltre alla suggestiva posizione, a picco sul mare, la bellezza del luogo è accresciuta dal fatto che i proprietari i Principi vi risiedono ancora, aggiungendo quindi alla visita un tocco di calda atmosfera. L’edificio stesso, nonostante sia stato ricostruito interamente dopo la prima Guerra Mondiale, ha origini antichissime, risalendo quasi alla prima metà del ‘400. Nel corso dei secoli passò di famiglia in famiglia, venendo rimaneggiato e modificato ad ogni passaggio di consegne. Sono ben 18 le sale visitabili, tutte ricche e eleganti, passando tra la scala del Palladio, capolavoro di architettura, e il fortepiano del 1810 (suonato da Listz). Dai bastioni a picco sul mare e dalla torre trecentesca si può godere di un suggestivo panorama.

Un percorso turistico più recente si addentra nel bunker, costruito nel 1943 per la Kriegsmarine tedesca a difesa della base di Sistiana contro un eventuale sbarco alleato. Grazie a utili lavori di recupero e di restauro conservativo, è stato trasformato in un suggestivo mini-museo con cimeli d’epoca che sono esposti in una grande sala (ben 400 metri quadrati) scavata a 18 metri di profondità. Il Castello è aperto il sabato e la domenica dalle 9.30 alle 16 e chiuso di martedì.

castello-duino-antico

Anche le leggende popolari, legate in modo indissolubile con il passato del territorio circostante, e a personaggi illustri, che lo circondano sono dotate di un notevole fascino. Come quella sulla famosa Dama Bianca, che gettata dal marito malvagio dalle mura del castello, sembra ancora che di notte si aggiri per gli scogli e i resti del vecchio castello, vagando senza pace.

Molti ospiti illustri furono ospitati tra le mura del castello, tra cui Strauss, Liszt, D’Annunzio, Twain e Rilke. Il sentiero intitolato a quest’ultimo, che scrisse proprio qui le sue famose Elegie Duinesi, si estende per 1700 metri e permette di accedere alla Riserva naturale da Sistiana o da Duino.

La Riserva Naturale delle Falesie di Duino si estende per 107 ettari. L’alto grado di biodiversità dà vita ad un paesaggio di rara bellezza, caratterizzato da bianchi ciglioni calcarei a picco sul mare.

.