La costiera amalfitana, patrimonio dell’UNESCO, è uno dei paradisi del nostro paese ed è perfetta da visitare con queste miti temperature primaverili.

“La divina costiera” è innegabilmente un luogo dove il sogno sembra entrare in contatto con il visitatore: percorsi dai colori intensi, rocce che scendono a picco su un mare dipinto di un azzurro abbagliante, che un abile macchiaiolo ha cosparso qua e là di isolotti. Poi un susseguirsi di anfratti, baie, insenature, fiordi e spiaggette, alcune delle quali possono essere raggiunte solo in barca. Le località sono talmente belle che vi resteranno per sempre impresse nella mente e nel cuore: Amalfi, con il suo duomo e la sua storia; Positano, da cui chissà chi ha preso spunto per creare il primo presepe; e poi Maiori, Minori, Vietri sul Mare, Praiano, Corbara, Cetara e Ravello dalla cui sommità si può assistere a un panorama mozzafiato.

E anche se non si affaccia sul golfo di Amalfi è impossibile non parlare di Sorrento, la terra de l’ammore, dei fiori e degli agrumi, il cui profumo avvolge tutta la costiera.

Positano

positano-o

Facilmente raggiungibile tramite mezzi pubblici quali autobus, traghetti e aliscafi, la città simbolo della costiera è probabilmente Positano: la città da cartolina per antonomasia! Particolarmente legata al culto di Maria Assunta, questa città offre ai suoi visitatori un panorama ricco di colori e il tipico paesaggio che tutti immaginiamo pensando alla costiera, quello di una città incastonata nella roccia che con essa scivola dolcemente verso il mare. Un panorama che diventa ancor più magico al calar della sera, quando il riverbero del sole gioca con i colori pastello delle case e con le onde, fino a quando cielo e mare si fondono.

Amalfi

Caratterizzata da case bianche, la città dalla quale prende il nome tutta la costa è famosa anche per essere stata una delle Repubbliche Marinare e per la cattedrale di Sant’Andrea. Inoltre esplorando Amalfi si nota in varie architetture l’eredità lasciata dai lunghi rapporti con l’Oriente. Con le sue vivaci spiagge la località è un’ottima meta per chi ama il mare, ma anche gli appassionati di trekking ed escursioni in mezzo alla natura non rimarranno delusi: ricchi di sentieri, i Monti Lattari incorniciano la città per offrire anche agli occhi più esigenti panorami incantevoli.

Sorrento

Sorrento

Pur non facendo propriamente parte della costiera amalfitana, Sorrento non può essere ignorata da chi decide di visitare la zona. Se il mare di Sorrento spira tanto sentimento, è anche vero che l’inebriante profumo di agrumi rimane impresso nel cuore di chi passeggia per la città: la zona è infatti famosa per i suoi limoni e oltre a un delizioso profumo, da questi limoni nasce il vero limoncello, famoso in tutta Italia.

Enogastronomia

Nella costiera amalfitana si possono gustare tutti i prodotti tipici della cucina campana ma anche piatti locali e talvolta originali. La pasta, e in particolare gli spaghetti, trovano la loro massima espressione in queste zone, ed è tipica anche la mozzarella di bufala campana DOP. Ogni pasto può essere poi accompagnato da vini campani e concluso con il limoncello di Sorrento. I dolci sono la vostra passione? Allora oltre a gustare la famosa pastiera, approfittate della vacanza per assaggiare le melanzane alla cioccolata, antico dolce generalmente preparato per il Ferragosto.