Lecce è sicuramente una delle più affascinanti città della Puglia, immensamente ricca dal punto di vista storico, artistico e paesaggistico: si tratta di un centro in grado di proporre ai propri visitatori un’innumerevole serie di attrazioni capaci di emozionare e di proporre notevoli occasioni di arricchimento dal punto di vista culturale.

Lecce3

Un passato glorioso, ben testimoniato dalle bellezze ancora presenti

Lecce raggiunge traguardi notevoli davvero a tutto tondo. Oltre ad essere notoriamente apprezzata per le risorse agricole, tra le quali spiccano le produzioni di olio d’oliva e di vino, Lecce è particolarmente rinomata per la bellezza della sua arte: il Barocco leccese è infatti una delle più rappresentative espressioni artistiche che l’Italia è in grado di proporre.

Secondo la leggenda pare che la città abbia origini antichissime legate alla civiltà messapica. Fra le diverse dominazioni che si sono succedute nel corso dei secoli, si segnalano certamente quella romana e quella dei Normanni: grazie a quest’ultimi Lecce venne elevata al rango di maggior centro commerciale del Salento, dando vita a una fase di sviluppo economico e culturale che ne avrebbe fatto nei secoli successivi una delle più importanti città del Mediterraneo.

lecce2

Un’offerta artistica e culturale straordinaria, contesa tra due splendidi mari

Questa perla del Meridione ospita una straordinaria quantità di monumenti di grande pregio architettonico: Piazza Sant’Oronzo con la sua celebre colonna, l’Anfiteatro e il Teatro Romano, Piazza del Duomo, la Basilica di Santa Croce e Palazzo dei Celestini, la Torre del Parco col suo caratteristico fossato, il Castello Carlo V, l’Arco di Trionfo (noto anche come Porta Napoli) e l’Obelisco eretto nel 1822 in onore di Ferdinando I di Borbone. Un considerevole numero di musei, teatri, chiese e palazzi arricchisce ulteriormente l’offerta artistica e culturale della città.

Altra freccia turistica che tende l’arco di Lecce e viene puntualmente scoccata ogni estate è sicuramente il mare, o meglio, i mari: con accoglienti località costiere affacciate sia sull’Adriatico che sullo Ionio, la Signora del Barocco, come spesso viene chiamata, si fa trovare a braccia aperte anche di fronte agli amanti della spiaggia.