Langhe, Roero e Monferrato: siamo in Piemonte, in un’area delimitata tra Alessandria, Asti e Cuneo.

Colline vestite di vigneti e borghi antichi inerpicati sulle alture sono la cornice per tour enogastronomici alla scoperta di vini eccellenti come il barolo, il barbaresco, il barbera e lo spumante, o di delizie come il tartufo bianco.

Il paesaggio ricamato dalle coltivazioni a vitigno, l’azione dell’uomo perfettamente integrata con la natura e la bellezza dei piccoli centri storici hanno fatto in modo che questi territori entrassero nella lista dei siti Patrimonio dell’Umanità.

LE LANGHE E IL ROERO

Le Langhe e il Roero sono tra i territori più suggestivi del Piemonte. Il paesaggio è fatto di dolci declivi in cui le distese di vigneti lasciano spazio anche a macchie di castagni, querce, noccioli nel cui sottobosco cresce il diamante del Piemonte, il tartufo bianco. Protetta dalle Alpi e visitata dal vento che proviene dal mare, l’area è contraddistinta da un microclima speciale, ideale per la coltura delle viti.

Le Langhe si distendono tra il fiume Tanaro e il fiume Bormida mentre il Roero si trova sulla parte sinistra del Tanaro e deriva il suo nome dalla famiglia che governò il territorio per secoli.

Incastonati tra le colline si trovano numerosi piccoli borghi medievali, piccoli gioielli che mostrano castelli e fortificazioni ancora ben conservate, a testimonianza della lunga storia di queste terre.

Un tour alla scoperta dei vini e delle specialità locali non può escludere la visita ad Alba, il centro maggiore delle Langhe, conosciuta come la città dei tartufi e sede della principale fiera ad essi dedicata.

Da non perdere anche Barolo, piccola cittadina che dà il nome ad uno dei vini più celebri del Piemonte: su di essa domina il maestoso Castello Falletti, sede del Museo della Civiltà Contadina e dell’enoteca regionale del Barolo.

Castello Falletti di Barolo

E se l’accoppiata vino e cioccolato vi stuzzica, ecco che Cherasco vi delizierà con i suoi famosi dolci al cioccolato, il cui profumo si diffonde tra i vicoli arricchiti da palazzi neoclassici e barocchi.

Un altro museo enologico e un enoteca regionale si possono visitare a Grinzane Cavour, città in cui visse il conte Camillo Benso: essi sono ospitati all’interno del castello, una imponente costruzione in cotto del XII secolo.

Il maggiore centro del Roero, invece, è Bra il cui nome deriva dalla parola Brayda che significa “terreno coltivato”, a testimonianza della tradizione agricola della zona che affonda le sue radici molto lontano.

Il territorio del Roero è più selvaggio, meno conosciuto e turistico delle Langhe, caratterizzato dalle rocche, dirupi e pareti rocciose che si inerpicano nella fitta vegetazione. Per conoscerlo, l’ideale è un’escursione lungo il Grande Sentiero del Roero che collega Bra a Cisterna d’Asti, passando per il castello di Govone.

Paesaggi del Roero

IL MONFERRATO

Il Monferrato è la terra del barbera: il centro conosciuto come la “capitale del barbera” è Nizza Monferrato dove si può visitare il Museo Bersano dedicato alla cultura vitivinicola dell’area.

Casale Monferrato si sviluppa sulla riva del Po e offre incantevoli angoli dove l’acqua si incunea nel tessuto urbano. Da visitare il Duomo, con il suo soffitto blu tempestato di stelle e le colonne zebrate che suddividono le navate, e il Castello.

Il basso Monferrato è disseminato dagli “infernot”, cantine molto antiche scavate in profondità direttamente nella roccia simile al tufo e adibite alla conservazione del vino. Si tratta di strutture molto affascinanti, assolutamente da visitare.

Infernot nel Monferrato

NON SOLO VINO

Langhe, Roero e Monferrato sono terre di vini ma anche di molte altre specialità imperdibili. Per esempio l’ampia varietà di formaggi, come il bruss delle Langhe, le robiole, le tome, o le nocciole con cui si producono gli squisiti gianduiotti, il torrone e il tartufo di Alba.

Ma la cosa migliore è perdersi e vagare tra i piccoli borghi disseminati sul territorio e bussare alle porte della tante cantine e aziende agricole: ad attendervi specialità locali che sorprenderanno il vostro palato.