In primavera i dolci pendii dei Colli Euganei tra Padova e Rovigo si risvegliano: colori e luci particolari conferiscono un grande fascino alla zona, fascino enfatizzato dalla presenza di città murate di origine medievale come Montagnana.

Montagnana si trova a circa 50 km da Padova, nel territorio sud-occidentale. La sua bellezza e il suo valore storico-artistico hanno contribuito ad inserirla nella lista dei Borghi più belli d’Italia, oltre a conferirle la Bandiera Arancione del Touring Club Italiano, un riconoscimento per la qualità dell’offerta turistico-ambientale.

Di origine romana, il suo nome deriva dal latino Motta Aeniana, dove la parola “motta” indica un’altura.

COSA VEDERE A MONTAGNANA

Montagnana deve la sua fama alla spettacolare cinta muraria di epoca tardo-medievale che la circonda, perfettamente conservata, tra le più belle d’Europa. Le attuali mura furono costruite dai Carraresi a metà del Trecento, a difesa della città contro i tentativi di incursione delle famiglie dei territori circostanti, in primis gli Scaligeri veronesi.

Esse racchiudono la città in un quadrilatero irregolare. La struttura fortificata è costituita da mura di altezza che varia tra i 6,5 e gli 8 metri, spesse 1 metro, e da 24 torri alte tra i 17 e i 19 metri.

La cinta era poi circondata da un ampio fossato alimentato dalle acque del fiume Frassine.

Ma oltre ad essa, la cittadina offre al visitatore molti altri luoghi e monumenti di interesse:

  • il Duomo In Piazza Maggiore, risalente al XV secolo e dalle fattezze tardo-gotiche e rinascimentali, custodisce grandi opere d’arte di Veronese, Buonconsiglio e Giorgione. Molto affascinante il grande orologio dotato della sola lancetta delle ore;
  • Piazza Maggiore è il cuore della vita cittadina ed è palcoscenico di alcuni splendidi edifici risalenti al Settecento, tipicamente veneziani (Palazzo Settecentesco, Palazzo Valeri e il Monte di Pietà);

Duomo di Montagnana

  • Villa Pisani, grandioso capolavoro del Palladio;
  • il Castello di San Zeno risale al XIII secolo. Ha una pianta rettangolare con un cortile interno. In passato era completamente circondato da un fossato e protetto da torri (attualmente ne rimangono solo due) e da un imponente mastio di 40 metri. L’accesso al castello era garantito da un ponte levatoio;
  • la Rocca degli Alberi: si tratta di una struttura militare costruita dai Carraresi nel XIV secolo sul lato ovest della cinta muraria, fortificata con due torri, quattro porte battenti e quattro ponti levatoi.

Rocca degli Alberi - Montagnana

EVENTI

Da non perdere il Palio dei 10 Comuni del Montagnanese durante la prima domenica di settembre, con rievocazioni storiche, spettacoli e mercatini, e la Festa del Prosciutto Dolce nel mese di maggio.

Palio di Montagnana