Approfittiamo delle gradevoli giornate d’autunno, per fare una gita in questo meraviglioso, piccolo borgo medievale di nome Monteriggioni. È tutto racchiuso da una cinta muraria costellata da torri nel bel mezzo delle dolci colline senesi che da sempre affascinano anche i più inflessibili modaioli.

14432519070_2ab0129b2f_b

Torniamo indietro nel tempo quando correva il 1214 e la Repubblica di Siena, per tenere sotto controllo le vallate verso la grande nemica Firenze, inizio a costruire il Castello di Monteriggioni. Ma da allora non è cambiato quasi nulla; le strade acciottolate, le case e i palazzi sono ancora quelli! È piccolo il borgo di Monteriggioni e una volta dentro non si vorrebbe più lasciarlo perché ci si sente al sicuro al interno della muraglia lunga 570 metri che racchiude il borgo come un delicato abbraccio. Il camminamento di ronda è accessbile, ed è il posto perfetto per ammirare dall’alto il panorama unico sul Chianti, sulla Valdelsa, e su questo gioiellino toscano circondato da vigne e olivi.

Monteriggioni_-_Piazza_Roma

Nella piazza principale si trova la Pieve di Santa Maria Assunta con tutto il suo fascino medievale e perfettamente integra. Nel suo interno si può ammirare un dipinto nel quale è rappresentata la Madonna del Rosario restaurato del 17° secolo. E all’esterno, alzando lo sguardo lungo il campanile, l’antichissima campana del 1299. La muraglia è lunga 570 metri e racchiude Monteriggioni come un delicato abbraccio. E’ accessibile il camminamento di ronda, ed è il posto perfetto per ammirare dal alto il panorama unico sul Chianti, sulla Valdelsa, e su questo gioiellino toscano circondato da vigne e olivi.

Non ha prezzo poter trascorrere un giorno o un weekend in questi posti, lontani dalla routine e dallo stress quotidiano. Passeggiare per le viuzze facendo emergere immagini di cantastorie e saltimbanco, d’imponenti ponti levatoi, di fieri soldati a cavallo che entrano da Porte Romea, l’ingresso principale al castello rivolto verso Roma. Verso Firenze è rivolta invece Porta di Ponente.

Porta_-_Monteriggioni_(1)

Oltre agli antichi edifici c’è anche un museo a Monteriggione che dedica i suoi spazi alla storia del posto. Armature, costumi rinascimentali e medievali sono i protagonisti. C’è inoltre la possibilità di maneggiare alcune armi, d’indossare parti di armature e con l’aiuto di audioguide fare un viaggio nella storia di Monteriggione.

Benché sia un posto contenunto non mancano le osterie e ristoranti dove poter gustare i tipici piatti e vini toscani tanto rinomati quanto il territorio.

E se il borgo dovesse iniziare a farsi stretto avete la possiblità di fare una scappata a Siena che si trova a meno di 20 chilometri.