Situata sulla costa adriatica ed immersa nella Murgia sud orientale a circa 200 metri sul livello del mare si trova Ostuni o meglio conosciuta come “la Città Bianca”.

La cittadina in provincia di Brindisi conta circa 32.000 abitanti e si caratterizza per un territorio carsico dominato da calcari cretacei e da un clima prettamente Mediterraneo tipico delle zone dell’estremo nord Salentino con estati calde che possono raggiungere anche i 40° ed inverni miti con minime vicine allo zero.

 

Ostuni vista da lontano

 

La Città, le cui origini risalgono al periodo paleolitico, fu inizialmente territorio bizantino, rifugio per moltissimi monaci basiliani provenienti da Siria ed Egitto. Successivamente passò sotto il dominio normanno legato al principato di Taranto dove grazie a Federico II di Svezia vide il suo maggiore sviluppo. Nel periodo rinascimentale divenne inoltre uno dei centri commerciali più attivi della Terra d’Otranto grazie alla presenza di una forte comunità ebraica, fino a diventare nel 1506 dominazione spagnola sotto il ducato di Bari controllato da Isabellla d’Aragona e dalla figlia Bona Sforza.

 

la città bianca del salento

 

Oggi Ostuni si è trasformata in una rinomata meta turistica grazie alle caratteristiche uniche della sua città vecchia, detta “La Terra”, dominata dall’imbiancatura a calce delle abitazioni e grazie alle caratteristiche topografiche del territorio che si adattano perfettamente alla coltivazione di ulivi, mandorli e vigneti.
Il territorio di Ostuni inoltre si caratterizza per la sua zona balneare, premiata con la Bandiera Blu e le Cinque Vele di Legambiente, simboli che contraddistinguono la pulizia e la qualità del suo mare e dei servizi turistici offerti. I 17 chilometri di costa del territorio di Ostuni infatti sono caratterizzati dal mare cristallino del Salento e da un alternanza continua fra callette sabbiose e costa rocciosa che lo rendono una delle località di maggiore attrazione turistica balneare della Puglia.

 

La perla della Puglia

 

Oltre ad essere una delle più belle località balneari della Puglia, Ostuni si caratterizza anche per i suoi molti luoghi d’interesse presenti nel centro storico tra cui la Basilica Minore di Ostumi, la concattedrale di Ostuni, la chiesa di San Giacomo di Compostela, la chiesa di San Francesco d’Assisi e le mura Aragonesi.
Altri luoghi d’interesse sono la piazza della Libertà con la colonna di Sant’Oronzo, Villa Nazareth costruita nel 1957 da Don Raffaele Pomes, la conceria del tabacco e il barocco palazzo ducale Zevallos.