Tieni a mente

  • Collegamenti aerei diretti dalle principali città italiane sono garantiti dalle principali compagnie aeree lowcost. In estate ci si arriva tranquillamente da Milano, Bergamo, Venezia, Bologna e Roma
  • Via mare, potrete arrivarci con le Compagnie Marittime Siremar e Ustica Lines da Trapani.  Trapani e le Isole Pelagie di Lampedusa e Linosa

Il paradiso per gli sportivi e per gli amanti delle terme e del relax assoluto? Pantelleria!

In Italia c’è un’isola che meglio di tutte le altre rappresenta un vero paradiso dove poter passare una vacanza all’insegna del mare, del cibo, di panorami da sogno e delle terme: Pantelleria. Crocevia tra Oriente e Occidente, si tratta di un luogo magico e incantato dove i colori dell’Africa si mescolano con la macchia mediterranea, e dove è possibile rigenerarsi non solo prendendo il sole su piccole, deliziose calette bagnate da un’acqua cristallina, di un azzurro quasi accecante, ma anche praticando tanto sport e godendo delle SPA a cielo aperto di cui è dotata l’isola, grazie alle sue origini vulcaniche.

IL MARE

Circondata completamente dalle acque del Mediterraneo Pantelleria è il posto ideale per chi vuole fare il bagno in un mare così limpido da poter vedere il fondale anche a parecchi metri dalle rive. I fondali sono anche tutti da esplorare, per chi ama le immersioni. La famosa secca di Bue Marino (nord), posta ad un miglio marino dal porto principale dell’isola, ha una conformazione rocciosa, nella parte più alta, simile a quella di un cratere vulcanico di roccia dura e tutt’intorno è costituito da una franata incredibile. Tra Cala Tramontana, Cala Levante, Punta Limarsi e Cala Gadir c’è un intero e meraviglioso ecosistema sott’acqua assolutamente imperdibile. In luoghi come Punta Tracino, in cui il fondale arriva fino a 40 metri, è possibile effettuare immersioni tra le più difficili ma anche tra le più affascinanti perché, se si ha fortuna, si possono incontrare razze e ammirare il panorama mozzafiato offerto dalla presenza di gorgonie rosse. Ma anche l’interno di Pantelleria è affascinante.

 

LA MONTAGNA GRANDE

Vale la pena di raggiungere la Montagna Grande, il cratere vulcanico spento che con i suoi 836 metri è la cima più alta dell’isola. Intorno il paesaggio è lunare e percorso da coni vulcanici, crepacci che buttano vapori bollenti, soffioni e sorgenti d’acque termali.

LE TERME

Pantelleria-specchio-di-venere

L’antica origine vulcanica dell’isola le permette di offrire sorgenti termali all’aria aperta dove godere di fanghi e vapori eccezionali per rigenrare il corpo e la mente. La sauna naturale di Benikulà, situata sul versante sud-ovest della Montagna grande, e La Stufa di Khazzen, nella zona nord dell’isola, emettono vapori benefici a temperature elevatissime. Il famoso Specchio di Venere, un bacino lacustre situato nella parte Nord dell’Isola, è alimentato sia dalle sorgenti termali che dalle piogge, infatti nei periodi di scarsa piovosità la sua superficie si riduce lasciando a secco la fascia marginale poco profonda e ricca di fango nero-verdastro, dovuto a depositi di alghe termofile, dal caratteristico odore di zolfo che viene utilizzato, per uso terapeutico,  sulla pelle.

I DAMMUSI

I dammusi, le tipiche case pantesche, con i loro tetti bianchi che sembrano tante vele al sole, sono un’eredità del periodo di dominazione araba. Il termine dammuso trova origini nel vocabolo arabo dammus, unica parola per indicare la volta estradossata, indispensabile per la raccolta delle acque piovane.

Non vi resta che prendere il traghetto o l’aereo e partire