Il ponte del primo maggio è un’occasione d’oro per chi sogna – da settimane – una gita fuori porta, un weekend rilassante o anche solo la possibilità di andare a trovare qualche amico o parente in giro per l’Italia. Se poi il tempo metereologico viene in aiuto, allora è giusto concedersi una 3-4 giorni di ferie tutte italiane prima di espatriare per le vacanze estive fuori dall’Italia.

3 destinazioni top per il ponte del 1° maggio?

 

Ischia: benessere, natura e cultura

La prima meta che vi proponiamo è tanto famosa quanto imperdibile proprio in questo periodo di bassa stagione e si tratta dell’isola di Ischia. Perla di rara bellezza adagiata a largo del Golfo di Napoli, è la meta perfetta per gli amanti della buona tavola, delle attività nella natura e del relax.

A maggio, Ischia è perfetta per essere visitata a piedi, percorrendo i vari sentieri che vi porteranno all’esplorazione dell’anima più verde e primaverile dell’isola passeggiando tra importanti punti archeologici, vulcani, coste, scogliere e geologia. L’isola di Ischia, poi, non è da meno se siete appassionati delle due ruote e, in compagnia della vostra bicicletta o noleggiandone una, potrete godervi l’isola in uno dei momenti migliori sia a livello climatico e sia turistico, senza troppa ressa e in totale tranquillità. Poi, per chi ama la cultura, ci sarà solo l’imbarazzo della scelta: castelli, musei, chiese, giardini, belvedere e molto altro ancora. Infine, per gli impenitenti amanti del relax e del wellness, le Terme di Ischia e i suoi centri benessere sono qualche cosa di paradisiaco…cosa state aspettando?

ischia terme wellness

Monte Argentario e, per chi vuole, l’isola del Giglio

Se per voi la regione Toscana è solo sinonimo di Versilia (Forte dei Marmi), non lasciatevi ingannare dalla popolarità di questa parte di costa nord-occidentale della Toscana, ma concedetevi piuttosto un ponte del primo maggio nei pressi del Monte Argentario e, per chi volesse, persino una capatina sulla meravigliosa isola del Giglio.

Il Monte Argentario, lussureggiante promontorio verdeggiante affacciato sul Tirreno, è caratterizzato dai suggestivi Porto Ercole e Porto Santo Stefano che, nei mesi estivi, si trasformano in un andirivieni di turisti ed eventi. A largo della costa, spicca in lontananza l’isola del Giglio – disgraziatamente famosa per il naufragio della Costa Concordia ma recentemente liberata da quell’imponente relitto – che è selvaggia, incontaminata e suggestiva tanto più durante i mesi di bassa stagione che nel periodo di boom dei mesi di luglio ed agosto.

Le spiagge più popolari e quotate del Monte Argentario sono quella della Giannella e della Feniglia, vicinissima alla meravigliosa Riserva Naturale della Feniglia: luogo famoso non solo per la sua bellezza ma soprattutto per il ritrovamento (nel 1609) di un moribondo Michelangelo Merisi, il Caravaggio, che morirà poi proprio nell’ospedale di Porto Ercole. Infine, anche la laguna di Orbetello, una delle più importanti del Tirreno, sarà capace non solo di regalarvi tramonti meravigliosi ma anche di riportarvi indietro nel tempo e farvi vivere una quieta e tranquilla atmosfera maremmana.

orbetello laguna

A caccia di mostri nel parco di Bomarzo

Ecco la destinazione per il ponte del primo maggio perfetta per tutta la famiglia e, soprattutto, per i bambini! Il Parco dei Mostri di Bomarzo, situato nei pressi di Viterbo, nel Lazio settentrionale, è stato ideato da Pirro Logorio sotto commissione del Principe Pier Francesco Orsini e per sfogare le sue pene d’amore in seguito alla morte dell’amata moglie Giulia Farnese. Una Villa delle meraviglie e caratterizzata da sculture scavate in enormi blocchi di pietra e che richiamano antiche leggende e miti della storia. Rimasto incompleto, il Parco dei Mostri di Bomarzo è comunque un sito unico in Italia e forse nel mondo stesso che merita una visita alla ricerca di tutte le strutture presenti…non dimenticate di portare con voi la vostra migliore macchina fotografica!

parco dei mostri di bomarzo