Un’idea per un soggiorno romantico d’inverno in Sicilia? Sicuramente un weekend lungo a Ragusa con tappa al Castello di Donnafugata,dove Visconti girò alcune scene de Il Gattopardo.

Viste le miti temperature di quest’inverno, che stanno facendo vivere al sud Italia un’eterna primavera, sicuramente un bel weekend lungo a Ragusa è l’idea perfetta per un soggiorno all’insegna del relax, dei sapori e della scoperta di bellezze architettoniche indimenticabili. Quello che vi proponiamo è una visita approfondita alla città e poi una piccola gita al suggestivo Castello di Donnafugata, a soli 20 km di distanza.

Ragusa è una delle provincie siciliane più ricche, e lo si può ben vedere da come è stato conservato assolutamente intanto il fascino della città vecchia, Ibla, che si erge in tutto il suo splendore su una ridente collina. Dichiarata nel 2002 patrimonio dell’UNESCO è un vero trionfo del barocco siciliano, con i suoi palazzi d’epoca, le scalinate di pietra, le chiesette, e gli stretti vicoli che si inerpicano fino al Duomo di San Giorgio e alla sua imponente facciata incorniciata da coloratissime vetrate. Se avete occasione di vederla di sera vi risulterà ancora più suggestiva, grazie a un sistema di illuminazione che fa apparire la sua immensa cupola di un azzurro incantato. La Piazza del Duomo di Ragusa Ibla è il fulcro della vita cittadina e vi si affacciano splendidi palazzi baroccheggianti e il famoso Circolo della Conversazione, l’unico edificio neoclassico che troverete nel centro storico, noto anche come il Caffè dei cavalieri, dove si riunivano i nobili della città.

ragusa-ibla-notte

E’ assolutamente d’obbligo poi continuare a esplorare i vicoli e le scalinate che si dipanano da Via del Convento, a sinistra della Chiesa, per poter raggiungere la sommità della collina, la piazzetta del belvedere, passando per Palazzo Capodicasa coi suoi magnifici balconi, la Chiesa di Santa Maria del Gesù e avere una vista memorabile su tutta la città. Poco più in là anche la Chiesa della Madonna dell’Itria in Via Scale, con la sua cupola ottagonale decorata di maioliche colorate, merita una visita.

SAPORI

Tutto questo salire e scendere vi farà venire voglia di uno spuntino o vi preparerà per un bel pasto all’insegna della tradizione. Non dimenticate di assaggiare, oltre alle prelibatezze locali che trovate nei numerosissimi e deliziosi ristorantini del centro, anche il Ragusano DOP, un formaggio semiduro a pasta filata, confezionato a forma di parallelepipedo a sezione quadrata con angoli smussati, dal sapore dolce o forte a seconda della stagionatura.

IL CASTELLO DI DONNAFUGATA

Poco distante da Ragusa, solo 20 km, è immancabile una tappa al Castello di Donnafugata, una vera e propria perla architettonica siciliana, dove vennero anche girate alcune scene de Il Gattopardo di Visconti.

Castello-donnafugata

L’enorme edificio, immerso in un rigoglioso parco di 8 ettari, è molto suggestivo, sia di giorno che di notte grazie ad un’illuminazione ad hoc, con la sua imponente facciata neogotica coronata da sue torri laterali e caratterizzata dalle finestre e le fenditure che ricordano quelle dei palazzi veneziani. Il nome verrebbe dalla leggenda di una donna fuggita, la regina Bianca di Navarra, imprigionata nel castello dal conte Bernardo Cabrera che la voleva in sposa, riuscita a scappare dalla sua prigione e dal matrimonio forzato. Oltre agli interni del castello, anche gli esterni attirano moltissimo i visitatori: il grande Parco, con maestosi alberi e piante esotiche, statue e fontane e il Labirinto.