Ravenna è la principale città della Romagna, sia per quel che riguarda estensione del territorio comunale e numero di abitanti, ma soprattutto sotto il punto di vista storico! Ravenna incanta sia per il suo centro storico ricco di monumenti ed edifici bizantini e romani, e per questa sua inconfondibile allegria che la fa punto di riferimento per turisti che voglio godersi il sole, il mare dell’adriatico e divertirsi!

Traveler

Il centro storico è collegato all’Adriatico attraverso il canale navigabile Candiano che attraversa Marina di Ravenna (rinomata località balneare) prima di sfociare in mare. Le origini di Ravenna sono incerte, con insediamenti a opera di Umbri ed Etruschi. Fu durante il periodo dell’Impero Romano che Ravenna crebbe d’importanza e non diminuì nemmeno con il crollo dell’Impero, anzi divenne capitale prima dell’Impero Romano d’Occidente, poi del Regno degli Ostrogoti e successivamente come sede dell’Esarcato bizantino, un protettorato stabilito da Giustiniano (Imperatore d’Oriente) nel suo tentativo di strappare la penisola italiana al controllo dei regni barbarici. Nel 1441 furono i Veneziani a insediarsi passando sotto lo Stato Pontificio nel 1509 per ben tre secoli.

Non è quindi un caso che la produzione artistica ravennate venga menzionata come una delle più importanti d’Europa con consplendidi mosaici paleocristiani e bizantini. Tra i tanti capolavori spiccano i monumenti oggi dichiarati Patrimonio dell’Umanità e protetti dall’UNESCO, in tutto 8 opere d’inestimabile valore storico e culturale:

Ravenna-apollinarenuovo01

archi-2247303_960_720

il Battistero Neoniano (430), il Battistero degli Ariani (prima metà del VI secolo), il Mausoleo di Galla Placida (prima metà del V secolo), quello di Teodorico (520), la Cappella Arcivescovile (500), le basiliche di Sant’Apollinare Nuovo (inizio VI secolo), di San Vitale (prima metà del VI secolo) e di Sant’Apollinare in Classe (consacrate nel 549)

 

Le spiagge

ravenna-1Foto © Fabrizio Zani (Archivio Foto RavennaTourism)

Parlando di Ravenna e della Romagna è obbligatorio parlare del tratto di costa e delle sue spiagge di sabbia finissima che si estende come un morbido tappeto. Chi ama la spiaggia libera e selvaggia puo recarsi in Spiaggia dell’Ex Colonia Cri di Ravenna presso Marina di Ravenna. Un mare limpido e una vasta pineta la delimitano creando un paesaggio che ha dell’inverosimile: fondali digradanti perfetti per fare il bagno, gracili dune ricoperte dalla tipica vegetazione mediterranea e tanta tranquillità!

Spiaggia Marina Romea di Ravenna si trova tra la foce del Lamone e il margine settentrionale della spiaggia di Porto Corsini. Qui i servizi e il comfort non mancano! Sul fascinoso arenile lungo quasi 2 km ci si può adagiare su comodi lettini di numerosi stabilimenti balneari oppure prediligere tratti di spiaggia libera. Per fare il bagno c’è sempre il bellissimo mare con fondali digradanti, perfetti per adulti e bambini che vogliono sfogarsi giocando tra mare e spiaggia.

Da citare anche la Spiaggia Porto Corsini, selvaggia e affascinante caratterizzata da un litorale lungo quasi 500 m completamente libero! Procedendo verso nord ci s’imbatte sul piccolo borgo di pescatori Casal Borsetti dove regnano pineta, spiaggia e soprattutto tanti meravigliosi campeggi per coloro che amano la vacanza all’aria aperta e senza restrizioni. La spiaggia di Punta Marina Terme è nota principalmente per il suo stabilimento termale collocato direttamente sulla spiaggia.  Nel fulcro della costa ravennate ecco Lido Adriano con maggior presenze di turisti stranieri durante la stagione estiva! Per chi cerca il relax in famiglia si può recare al Lido di Classe o al Lido di Savio per divertirsi e mantenersi in forma con il tennis, ippica, sport in spiaggia o nel vicinissimo parco divertimento Mirabilandia.