Il Trentino non è solo montagna e natura! La cittadina di Rovereto offre ai suoi visitatori un interessante itinerario tra arte e storia, tra i suoi musei dedicati all’arte moderna e i percorsi alla scoperta della grande guerra!

Rovereto, in provincia di Trento, è una graziosa cittadina di grande valore culturale, grazie ai numerosi luoghi d’interesse storico e musei che ospita. Scopriamone alcuni!

MART

Il Museo d’Arte Contemporanea di Trento e Rovereto, meglio noto semplice come MART, è forse il più famoso museo della città e della regione. Riconosciuto a livello europeo per il suo valore, il museo custodisce al suo interno una ricca collezione di pezzi d’arte moderna e contemporanea dei più importanti artisti del panorama internazionale, suddivisa tra numerosi dipinti, sculture e installazioni con un particolare focus sulle avanguardie del Novecento.

La sede principale del museo, inaugurata nel 2002, è un’imponente struttura dalle forme di ispirazione classica; nella piazzetta interna all’ingresso del museo soffermatevi e date uno sguardo al cielo per ammirare la caratteristica cupola in acciaio e plexiglas!

MART1

Casa Depero

Unico museo in Italia fondato da un futurista, la Casa d’arte futurista Depero è stata creata dallo stesso artista trentino Fortunato Depero. Essa costituisce una tappa imperdibile per gli amanti dell’arte e del Futurismo in particolare, dove poter ammirare diversi esemplari della ricca produzione dell’artista: quadri, manifesti, mobili e tanto altro disposti sui vari livelli dell’abitazione.

casa depero1

Museo Storico Italiano della Guerra e Castel Dante Sacrario ai Caduti

Per gli amanti della storia, questo museo è una tappa obbligata: situato all’interno del castello di Rovereto il museo offre un percorso che si articola su due livelli, dove da una parte è possibile vedere tutto ciò che riguarda gli eserciti e le guerre tra Ottocento e Grande Guerra, e dall’altra il castello e le armi di età moderna.  Oggetti di vario tipo come manifesti, volantini, ma anche divise, diorami, armature e armi di grande valore storico. Oltre alla mostra permanente, il museo ospita spesso esposizioni temporanee di grande interesse storico e culturale.

castello_rovereto1

Il sacrario militare di Castel Dante rappresenta sicuramente uno dei sacrari italiani della Grande Guerra più significativi. L’imponente struttura cilindrica, che si erge su una collina e domina tutto il paesaggio circostante, ospita le spoglie di oltre 20mila soldati appartenenti agli eserciti italiano, austro-ungarico e alla Legione Cecoslovacca. Un luogo di memoria che vale la pena visitare anche per la suggestiva vista sull’incantevole paesaggio circostante.

Campana dei caduti

Prima di lasciare la città, fate tappa al Colle di Miravalle! Ogni sera l’imponente campana che domina il colle batte cento rintocchi per ricordare i caduti di tutte le guerre. Realizzata con il bronzo ricavato dalla fusione dei cannoni delle nazioni partecipanti alla Prima Guerra Mondiale, la campana si trova nel contesto di una interessante zona museale curata dalla Fondazione Opera Campana dei Caduti, che si occupa di promuovere la pace e il rispetto dei diritti umani tra le nove generazioni.

Campana_dei_Caduti1