Tieni a mente

  • sali nella funivia che da Borgo Maggiore ti porta al Centro Storico

Al confine tra le Marche e l’Emilia Romagna, si estende San Marino, il terzo paese più piccolo d’Europa dopo il Principato di Monaco e la Città del Vaticano. Dal 2008 il suo centro storico e il Monte Titano fanno parte dei patrimoni dell’umanità dell’UNESCO.

Le sue origini risalgono alla metà del IV. secolo quando il tagliapietre dalmata San Marino, fuggito dalle angherie contro i cristiani dell’imperatore romano Diocleziano, stabilì sul Monte Titano una piccola comunità cristiana e civile.

San-Marino-vista-1282 copy

Soltanto due volte si è assistito ad un’occupazione militare a San Marino, ma soltanto per pochi mesi: La prima nel 1503 sotto il commando di Cesare Borgia detto il Valentino e la seconda dal Cardinale Giulio Alberoni nel 1739. Da Cesare Borgia riuscì a liberarsi per il decesso del dittatore. Dal Cardinale Alberoni seppe sottrarsi con la ribellione civile alla tirannia ed inviando clandestinamente messaggi al Sommo Pontefice per chiedere giustizia e libertà, il quale a San Marino il suo buon diritto e ne ripristinò l’indipendenza.

Il Monte Titano rappresenta il simbolo di San Marino e segna gli inizi dell’Appennino tosco-romagnolo. Ha una configurazione insolita per il territorio attiguo che è prevalentemente collinare. La sua roccia, residuo della frantumazione di una placca sottomarina, è calcareo-arenacea e risale a venti milioni di anni fa. Dal Monte Titano nascono alcuni torrenti le cui acque confluiscono nei principali fiumi che attraversano il territorio sammarinese. Tra questi il Marano e il Marecchia che, dopo poco più di venti chilometri, sfociano nel mare Adriatico: il primo a Riccione, il secondo a Rimini.

A San Marino i dipartimenti equivalenti alle province italiane sono nominati Castelli: sono 9 i distretti ai quali vengono riconosciuti indipendenze amministrative.

640px-La_Cesta_o_Fratta_of_San_Marino

Il primo fra tutti il borgo della Città di San Marino, arroccato intorno alle tre vette del Monte Titano (749m) ed accessibile da 4 “porte”. Ovviamente è oggetto di grande interesse e riceve quasi quotidianamente un pacifico corteo di turisti. La scalata avviene lungo una scorrevole superstrada che collega la piccola repubblica a Rimini. E il nucleo abitativo più antico dove oltre alle rocche e alle mura si possono ammirare le antiche strutture medievali, con le strette viuzze e le case addossate le une alle altre, pregevoli edifici religiosi (chiesa di S. Francesco) e civili (palazzo del Governo). Tramite la funivia che in 2 minuti collega Borgo Maggiore al Centro Storico avrete l’occasione di ammirare più di 200km di costa adriatica e di gustarvi un panorama mozzafiato a 360°.

Gli altri Castelli sono: Borgo Maggiore, Serravalle, Acquaviva, Chiesanuova, Domagnano, Faetano, Fiorentino e Montegiardino; un territorio complessivo di soli 61,5km2 popolato da 31.887 abitanti.

Un piccolo ma vasto territorio naturale tutto da scoprire

Anche se piccolo, questo territorio offre diverse situazioni naturalistiche da scoprire grazie ai vari percorsi: Costa dell’Arnella (strada ciottolata da Borgo Maggiore a San Marino), La vecchia Ferrovia e Laiala (sentiero attraverso dolci colline con pista ciclabile lungo la vecchia linea ferroviaria), Il Castellacio (sentiero fra due rilievi calcarei sul versante meridionale del Castello di Fiorentino), Il Bosco, le Cascatelle ed i Mulini di Canepa…..e molti altri ancora.

Sapevate che la repubblica più antica al mondo è anche una vera “chicca” per i collezionisti di monete e francobolli? Questi simboli rivendicano da secoli la sovranità ed indipendenza di San Marino in tutto il mondo.

Numerosi son anche i musei di San Marino: Museo di Stato, Museo della civiltà contadina, Museo delle curiosità, Museo della tortura, Museo delle armi antiche, Museo Pinacoteca San Francesco.

Tanta storia, tanta cultura e tanta buonissima gastronomia vi attende nelle Repubblica più antica del mondo! Dai primi piatti di pasta fatta in casa, capolavori di manualità come i cappelletti, ravioli, tagliatelle ad una selezione di carni pregiate provenienti da allevamenti del posto, ma anche il pesce pescato nel vicino mare adriatico.