La voglia di sciare non ti abbandona mai? Terresti gli sci ai piedi fino a giugno? Magnifico! Il modo migliore per concludere degnamente la stagione sciistica è proprio quello di concedersi una bel weekend, se non una settimana, fuori stagione (approfittando delle promozioni) e con l’ultima neve dell’inverno.Ovviamente, per gli amanti delle sciate primaverili, le località migliori sono quelle delle Alpi e al confine con Austria e Svizzera. Stiamo quindi parlando delle regioni dell’Alto Adige, della Valle d’Aosta e del Trentino.

Cervinia (Valle d’Aosta)

Infatti, un ever green dello sci di primavere è sicuramente la famosa località di Cervinia, nel comune valdostano di Valtournenche, che vanta anche uno dei comprensori sciistici più grandi d’Italia e dell’aria alpina. A Cervinia, lo stesso monte Cervino e il meraviglioso monte Rosa sono poi perfetti non solo per lo sci “tardivo” ma anche per delle escursioni o per delle ciaspolate. Magiche le ciaspolate in notturna con cena in agriturismo o un’escursione in alta quota sul monte Cervino e notte in rifugio, con la visione del cielo stellato più bello dell’anno.

cervinia sci

Solda e Val Senales in provincia di Bolzano (Alto Adige)

Sia Solda, adagiato a 1900 metri e ai piedi dell’Ortles, sia Val Senales, vicinissima alla famosa località di Merano, sono due località perfette per lo sci primaverile. La prima, facendo parte del Parco Nazionale dello Stelvio, merita una visita anche se non dovesse essere possibile sciare, tanto belli sono i suoi paesaggi e la natura circostante. Ad ogni modo, quando poi c’è neve, c’è solo da divertirsi grazie ai 40 chilometri di piste e gli oltre 1200 metri di dislivello possibili. La seconda vanta invece un meraviglioso ghiacciaio a 3200 metri di altezza da cui è possibile compiere una discesa a valle, lungo la Schmugglerabfahrt. In totale, 35 chilometri di piste e di ottima qualità per lo sci di bassa stagione.

Val di Fiemme

Immancabili fino a fine aprile, le zone sciistiche della Val di Fiemme e la località di Madonna di Campiglio o San Martino di Castrozza. Tutti nomi piuttosto famosi sì, ma decisamente perfetti per l’ultima sciata dopo Pasqua o persino per chi, solitamente, va a caccia di neve proprio a Pasquetta e con gli amici.

alto adige primavera