Close

Cosa stai cercando?

Arpino_-_Panorama
, arpino - Lazio - di Travel Blogger MyItaly

Arpino; un gioiello tra colli e fiumi del Lazio

Arpino, nel cuore della nostra penisola, adagiata su una collina nella Lazio è la città natale di alcuni personaggi famosi: Cicero, il leggendario filosofo romano, Marco Agrippa il talentuoso architetto che ha progettato il grandioso Pantheon a Roma.

Arpino

Questo posto incantato di origini saturnie è stato però anche una rilevante città fortificata dei Volsci, Sanniti e naturalmente dei Romani. La grandiosa muraglia megalitica non è solo la testimonianza di una antica storia ma, con una originale porta a sesto acuto unica nel suo genere in Europa che attrae tanti turisti. Nel medioevo è stata dominio di molte nobiltà e solo dopo lunghe contese con il papato divenne parte del Regno di Napoli.

Arpino ha ricevuto la bandiera arancione, un riconoscimento conferito dal Touring Club Italiano che premia l’ambiente turistico-ambientale. Il mantenimento di storia, architettura e cultura fa di questo luogo una meta incantevole dove poter immergersi tra fascino e tranquillità di un lontano passato che è ancora presente.

La città è suddivisa in quattro quartieri: Civitavecchia, Falconara, Ponte Colle ed Arco.

 

Arpino_wall

Cosa vedere

Oltre all’incantevole paesaggio ci si può recare in uno dei tanti musei in cui vedere da vicino l’arte della lavorazione della lana (Arpino è stata un punto di riferimento nel settore), l’arte della tipografia e della liuteria.

Torre di Cicerone

torre cicerone

Questa imponente torre alta 4,20 m con una pianta quadrangolare di 16 m per lato, sorge sulla così chiamata Acropoli di Arpino è formata da grossi blocchi uno sopra l’altro, tagliati obliquamente sul lato interno. Si narra che fosse la residenza della famiglia dei Tulli di Cicerone, succeduta da Quinto, il fratello del romanziere.

Chiesa e Monastero Benedettino di San Andrea apostolo

Le prime notizie su questo meraviglioso edificio situato sul colle Arpino ai piedi di Civitavecchia risalgono al 1084. Fu restaurata nel 1533 e completamente ristrutturata nel 1780. Nel suo interno tra le opere più significative il crocifisso risalente al Trecento di scuola Toscana e Umbra. Molto bello e suggestivo anche il chiostro con colonnato, ma purtroppo non è accessibile.

Chiesa della Pietà

Non si sa molto su questa chiesa ma nella struttura muraria è inciso XV secolo. Sull’altare, qualche anno fa è stato scoperto un affresco rappresentante la Deposizione. Molto suggestiva la Madonna Addolorata nella sagrestia sopra all’altare.

Palazzo Iannuccelli

In passato era la casa residenziale della famiglia Di Vito, conosciuta per aver avuto un grande violinista in famiglia Onorio De Vito. L’atmosfera à magica come in tante case ad Arpino e ciò che affascina di più di questo edificio sono le antiche vasche con la sorgente che fluisce direttamente dalla roccia. Nel cortile del Palazzo vengono organizzati tanti eventi di tipo storico-culturale che attirano sempre molti visitatori.

Palazzo Cesari

Si tratta di un meraviglioso palazzo seicentesco, residenza del pittore Giuseppe Cesari conosciuto anche come Cavalier d’Arpino. Nella sala centrale sfavilla l’affresco del figlio Muzio Cesare: il Carro di Apollo.