Close

Cosa stai cercando?

Cosenza, Italy - June 12, 2018 : View of Old Cosenza (Cosenza Vecchia)
, Cosenza - di Travel Blogger MyItaly

Cosenza; alla scoperta di storia e cultura

Cosenza, nota anche come città dei Bruzi, fu un tempo protagonista in campo letterario (XVI) e partecipò attivamente alla storia del risorgimento italiano.

Le sue origini risalgono al IV secolo a.C. periodo in cui divenne un importante luogo strategico per i Bruzi. Fu comandata prima dai longobardi e poi dai bizantini, col nome di Constantia, e successivamente dai normanni. Sotto Federico II di Svevia fu costruito e consacrato il Duomo, dove venne inumato il figlio maggiore Enrico VII, nato dall’unione con Costanza d’Aragona.

Oggi, questa città di ben oltre 65.000 abitanti è trai i centri economici e culturali più importanti della Calabria. Infatti, non è un caso che qui risieda anche una delle Università più rinomate del nostro paese.

 castello cosenza

Cosa vedere

Il centro di Cosenza è ricco di architetture religiose, tra cui la Cattedrale di Santa Maria Assunta, cioè il Duomo (XII secolo). Dal 12 ottobre 2011 è stato inserito nella lista del UNESCO come patrimonio testimone di cultura e di pace.

Sulla lunga lista delle opere religiose troviamo le chiese di Santa Teresa, San Francesco d’Assisi, del Santissimo Crocifisso, la Chiesa del Carmine, di San Francesco di Paola, Santa Maria delle Grazie e Chiesa San Gaetano.

 

Duomo_cosenza

CASTELLO_NORMANNO-SVEVO_COSENZA

C’è l’imponente Castello Svevo costruito presumibilmente dai bizantini nel V secolo sul colle Pancrazio, uno dei sette colli della città, a 383 metri s.l.m. Con Luigi III Duca di Calabria e la consorte Margherita di Savoia il castello divenne per la prima volta residenza principesca. Nella seconda metà del 1400, durante le dispute tra Aragonesi e Angioini, il forte accolse la zecca e una galera per politici.

1280px-Teatro_Rendano_visto_dal_Palazzo_di_Provincia

I punti d’interesse culturali di Cosenza includono anche il meraviglioso teatro, che risale al 1887. Inoltre, non bisogna perdere l’occasione di accomodarsi al rinomato Gran Cafe Renzelli, un importante punto di riferimento sin dal 1803, così come la biblioteca della città.

Gran_Caffè_Renzelli_Cosenza

A Cosenza ci si imbatte anche in un museo molto speciale; il Museo Interattivo di Archeologia Informatica, dove si possono fare esperienze interessanti fatte di luci, suoni, laser e ologrammi di altissima definizione.

Per rendere un soggiorno a Cosenza ancora più speciale non si può non esplorare questo vasto territorio che la circonda. La regione della provincia di Cosenza occupa quasi completamente la porzione centro-settentrionale della Calabria, dalla costa ionica, ad est, a quella tirrenica, ad ovest, dal Massiccio del Pollino, a nord, all’Altopiano della Sila Grande a sud. Grandi pianure come quella di Sibari, le immense valli, come quella del Crati, fasce collinari, come quelle che scendono a nord e ad est della Sila Greca; tutto ciò rende un soggiorno a Cosenza ancora più unico e indimenticabile.