Tieni a mente

  • Regalate e portate a casa una o più confezioni di biscotti buranelli: a forma di bussolà o a forma di esse, sono squisiti!
  • Nel viaggio in vaporetto toccherete anche altre isole come Murano, famosa per il vetro, e Mazzorbo, che meritano entrambe una visita, se ne avete il tempo.
   

Se siete in vacanza a Venezia, per pochi giorni o ancora meglio per un lungo periodo, è assolutamente di rigore una tappa all’isola dai mille colori: Burano

Burano è una piccola Isola della Laguna di Venezia che merita assolutamente una visita durante una vacanza in Laguna, breve o lunga che sia. L’isola è nota per i variopinti colori che caratterizzano le abitazioni; per il merletto, eseguito con l’antica tecnica di ago e filo e senza tela; per i biscotti bussolai e esse e per il buon pesce.

Se decidete di visitare Burano durante il vostro soggiorno a Venezia, sappiate che dovrete dedicare un’intera giornata all’escursione. In ogni caso è una straordinaria opportunità per allontanarsi dal frenetico traffico pedonale delle zone più turistiche di Venezia, e immergersi in un’atmosfera completamente diversa, languida e tranquilla, che caratterizza la vita in Laguna. L’isola si raggiunge prendendo il vaporetto, tipico mezzo pubblico locale, dalle Fondamenta Nuove. La durata del percorso è di circa 40 minuti, cosa che vi permetterà di godervi il rilassante panorama, passando per l’isola di Murano e di Mazzorbo. Poco prima di arrivare a Burano, vi capiterà di scorgere alla vostra destra la suggestiva Isola di San Francesco del Deserto, incorniciata da pioppi (rari in Laguna) e abitata solo da monaci, visitabile solo su prenotazione.

venezia-isola-burano

Una volta giunti a Burano vi potrete immergere in questo arcobaleno di colori. Ogni casa è caratterizzata da una accesa tinta, diversa da quella subito a fianco. La leggenda vuole che siano stati i pescatori a dipingere ogni casa di un colore diverso per riconoscere la propria anche da lontano, ritornando dal mare dopo la pesca. Addentrarsi tra le viuzze, calli e callette è una vera emozione e permette di avere una visuale d’eccezione sulle abitazioni variopinte che si specchiano nei canali. La macchina fotografica e d’obbligo per immortalare questo panorama colorato che si staglia sulla laguna. Perdendosi tra le calli di Burano si possono ammirare i vari capitelli posti all’entrata delle stradine fino ad arrivare alla casa più famosa dell’isola: “la Casa di Bepi Suà” dipinta con l’utilizzo di moltissimi colori, divisi in forme geometriche.

Se siete a Burano dovete assolutamente fare tappa nei piccoli fornai dell’isola per acquistare i tipici biscotti bussolai, a base di farina, burro e uova fresche, magari gustandoli nel tragitto fino a Piazza Galuppi e alla Chiesa di San Martino Vescovo che qui si affaccia, dove potrete ammirare una famosa tela di Gian Battista Tiepolo. Dopo la visita fate anche una capatina al Museo del merletto, dove sono esposti centinai di preziosissimi esemplari antichi e moderni, per capire l’origine dell’antica arte merlettaia buranella.

Per gli amanti del pesce Burano è il posto ideale: lungo le vie principali avrete solo l’imbarazzo della scelta tra tantissime trattorie e ristoranti, dove