I Castelli Romani non solo sono la destinazione con la “D” maiuscola quando si parla di cultura e enogastronomia, ma anche una delle zone più amate dai turisti che si avventurano al di fuori di Roma nella regione Lazio. Un’atmosfera tipica medioevale si respira durante la visita ai Castelli, e le antiche vestigia delle famiglie patrizie che furono si mescolano alla bellezza della natura che circonda i due laghi di origine vulcanica, il Lago di Albano e il Lago di Nemi, e ai profumi della gastronomia della città di Ariccia con la sua famosa porchetta e i locali tipici come la “fraschetta”, una tipologia di antica osteria che offre un menù semplice ma tipico come formaggi, salumi, porchetta, antipasti e ottimo vino.

castelli romani tour

L’area stessa dei Castelli Romani, un insieme di paesi e cittadine spalmati nella zona dei Colli Albani, possiede non solo queste piccole perle civilizzate ma anche la peculiarità di un parco naturale protetto e di particolare interesse. Oltre ad essere un parco naturale d’eccellenza, è anche un luogo culturalmente importante perché – all’epoca delle famiglie gentilizie – veniva considerato uno dei luoghi prediletti di villeggiatura degli abitanti di Roma e dei Papi stessi. Oltre 9500 ettari di territorio protetto e una miriade di animali (tassi, martore, falchi pellegrini, istrici e anche il lupo) e di specie protette fanno di questo parco un luogo di ineguagliabile bellezza e meritevole di una visita approfondita.

Il nostro tour dei Castelli Romani, comunque, può cominciare esattamente da Albano Laziale, una delle cittadine più rinomate della zona, con la visita alla Basilica di San Pancrazio e al Cisternone (un serbatoio sotterraneo risalente al II secolo ma ancora oggi in funzione ed utilizzato), per poi proseguire alle catacombe di San Salvatore o alla Villa Ferrajoli, circondata da un bellissimo giardino e sede del museo civico della città.

porchetta ariccia

Passiamo poi alla suggestiva Ariccia che, oltre ad essere la patria della porchetta e dell’ottimo vino d’osteria, è anche la cittadina dove poter ammirare il meraviglioso Palazzo Chigi: edificio progettato da Bernini per volere di Papa Alessandro VII Chigi e location del famoso film di Visconti Il Gattopardo.

Poi, per chi desidera ed ama i grandi classici, una visita ai Giardini Barberini di Castel Gandolfo è praticamente un obbligo; altrimenti, dirigetevi verso Frascatila città del vino per eccellenza – oppure verso la piccola Grottaferrata per visitare la suggestiva Abbazia di San Nilo, fondata nel 1004, e le catacombe Ad Decimum, un complessoo paleocristiano che, tutt’oggi, conserva abilmente dei loculi cimiteriali.

Per concludere, anche in questo caso avreste solo l’imbarazzo della scelta. Nemi potrebbe essere la vostra destinazione finale oppure Rocca di Papa. Nel caso optiate per la prima, non dimenticate assolutamente di visitare il suo meraviglioso Lago, avvolto in un’atmosfera a dir poco magica e surreale e sulle cui sponde potrete visitare il Museo delle Navi Romane che, prima di un terribile incendio appiccato durante la seconda guerra mondiale, ospitava una collezione di navi risalenti all’epoca imperiale di Roma e fatte costruire dal famoso imperatore Caligola. Rocca di Papa, allo stesso modo, è altrettanto perfetta per concludere il nostro tour dei Castelli Romani per via dell’eterno Monte Cavo, la seconda vetta dei Colli Albani e da dove è possibile ammirare un meraviglioso panorama e i Laghi di Nemi e di Albano.

panorama castelli romani laghi