Un tripudio di colori circondato da possenti torrioni che dominano la città e l’orizzonte infinito del Mar Ligure: questa è Vernazza, piccolo borgo marinaro in provincia di La Spezia, in Liguria, parte delle meraviglie del Parco Nazionale delle Cinque Terre.

Vernazza, ricca di logge, porticati e vicoli stretti, si distingue proprio per la sorprendente veduta dei suoi coloratissimi edifici, che con i loro portali decorati separati da logge, piazzette e strette viuzze che conducono direttamente sul mare regalano ai visitatori della città viste da sogno ed incredibili panoramiche sulle limpide acque del Mar Ligure.

Considerata una delle mete caratteristiche della Liguria, Vernazza è annoverata tra i borghi più belli d’Italia e vanta una storia molto antica: basti pensare che il suo porto fu il primo ad essere stato realizzato dai genovesi nelle Cinque Terre, ancora nel XIII secolo, che così facendo diedero una grande spinta all’economia marinara del borgo ligure.

immagine1

I visitatori che decidono di anno in anno di visitare Vernazza sono concordi nel dire che la città, con i suoi paesaggi suggestivi ed il suo tipico aspetto di borgo marinaro, rappresenta un vero e proprio angolo di paradiso, ideale per coppie, famiglie ma anche giovani che hanno voglia di camminare trascorrendo in un questa oasi di natura e bellezza alcuni giorni di pace: il borgo è infatti limitato al traffico automobilistico, e per questo motivo è consigliabile lasciare la macchina al di fuori del centro o direttamente a La Spezia.

Vernazza rappresenta infatti una delle destinazioni più adatte per piccole escursioni grazie alle quali potrete ammirare i tipici terrazzamenti per la coltivazione delle viti che caratterizzano i verdi promontori del territorio o raggiungere i numerosi santuari che sorgono sulle sue colline, come il Santuario della Nostra Signora di Reggio, il Santuario di Nostra Signora di Montenero e il Santuario di Nostra Signora della Salute.

SAMSUNG CSC

Tra le altre escursioni che Vernazza offre agli amanti del trekking ricordiamo i due sentieri, entrambi appartenenti al tratto del lungo Sentiero Azzurro che collega tutte le Cinque Terre, che partono dal borgo fino alle aree limitrofe del territorio. Il sentiero Vernazza-Monterosso presenta una difficoltà media, con un primo tratto impegnativo che scoscende tra ulivi e verdi orti coltivati. Il secondo sentiero, più facile, è quello che arriva fino a Corniglia ed è caratterizzato da un alternarsi di lievi salite e pendii non difficoltosi che si immergono in campi coltivati, vigneti e paradisiaci prati fioriti.

 

Anche il centro di Vernazza presenta meraviglie di alto valore storico e culturale arroccate nel suo ripido dedalo di stradine e viuzze. Su una roccia a picco sul mare si trova ad esempio la bellissima Chiesa di Santa Margherita d’Antiochia, ma il vero simbolo della città è sicuramente il Castello dei Doria con la sua imponente torre cilindrica, che rappresenta la parte più antica della fortificazione.

Vernazza-castello

Sempre in centro, non dimenticatevi di fermarvi nei ristorantini ed osterie che si trovano lungo le vie del borgo, nei quali potrete vivere un’esperienza unica degustando le prelibatezze della tradizione enogastronomica locale, che vede in prima linea tra i prodotti più popolari piatti a base di funghi abbinati sia alla carne che al pesce e la famosa focaccia ligure, tra cui la più celebre è la farinata a base di ceci.

spiaggia

A Vernazza c’è naturalmente spazio anche per rilassanti giornate in riva al mare: la città offre ai suoi visitatori due spiagge, una più piccola, ai piedi della città, ed un’altra più grande, situata dall’altra parte del borgo, oltre la grotta che situata a pochi passi dalla piazza principale del villaggio. Entrambe sono accomunate dalle bellissime acque blu che bagnano il litorale della città.

god-rays-in-vernazza