Località
Data di arrivo
Data di partenza
N. ospiti 2 Adulti - 0 Bambini
Numero Camere
Camera 1
N. Adulti
N. Bambini
Camera 2
N. Adulti
N. Bambini
Camera 3
N. Adulti
N. Bambini
Camera 4
N. Adulti
N. Bambini

Lombardia

Un ponte tra l’Italia e l’Europa

La Lombardia non è solo terra, è energia in perenne azione. Già la sua geografia lo rivela.

Nasce dalle sponde del Po e si espande come una macchia senza controllo. A nord, fino alle Alpi e alla Mitteleuropa. A sud, lambisce l’Appennino Ligure, oltre il fiume genitore. A est, sfonda la barriera del Mincio e cerca le rive dell’Adige. A ovest, non basta il Ticino a contenere le risaie della Lomellina pavese.

La Lombardia è montagne imponenti, valli magnifiche e boschi ombrosi. È fiumi abbondanti, colline vinicole e grandi pianure. È distese dolci, ampie come mari – il Lago di Garda – o profonde come azzurre cicatrici della Terra – il Lago di Como. Alla Lombardia manca solo il mare; intanto ha l’Idroscalo.

Anche la storia è testimone di questa volontà di potenza. Nel III secolo prima di Cristo, gli Insubri erano i più fieri di tutti i Galli al di qua delle Alpi. Scesero dalle montagne e strapparono le pianure agli Etruschi, fondando Como e Milano. Ci volle tutta la potenza di Roma per sottometterli a una storia più grande.

Partì da qui la conquista dell’Italia da parte dei Longobardi, nel VI secolo, e non a caso la loro capitale fu Pavia. A loro si deve oggi il nome “Lombardia”. I Duchi di Milano provarono a imitarli, a fare dell’Italia una Lombardia maggiore, ma pur essendo i signori più ricchi e potenti del Rinascimento, fallirono.

Vennero allora i Francesi e i Veneziani, poi le aquile d’Asburgo con Spagnoli e Austriaci, quindi Napoleone. L’Italia, infine, unita. Tutti loro lasciarono prosperità e ricchezze, arte e cultura, disseminate in città monumentali.

Come Mantova, la colta città dei Gonzaga, di Mantegna, di Giulio Romano. Come Bergamo che guarda i monti dalle alte mura. Pavia, nobile e composta. Monza, con la Corona di Carlo Magno e il più grande parco pubblico d’Europa. O la stessa Milano, che tra modernità, Duomo e Navigli, è il motore economico del paese, la sua finestra sul mondo.

Che siano ispirazioni nuove in una città d’arte, o la quiete e il buon cibo di campagna, siano le sfide della montagna o le ricerche altrettanto ardite di stilisti e designer, in Lombardia troverai ciò che cerchi.