Località
Data di arrivo
Data di partenza
N. ospiti 2 Adulti - 0 Bambini
Numero Camere
Camera 1
N. Adulti
N. Bambini
Camera 2
N. Adulti
N. Bambini
Camera 3
N. Adulti
N. Bambini
Camera 4
N. Adulti
N. Bambini

Montegrotto Terme

La casa delle Farfalle e il Bosco delle Fate

La meravigliosa Casa delle Farfalle e il Bosco delle Fate di Montegrotto è frutto di un idea di Enzo Moretto, il naturalista e entomologo che a metà degli anni settanta gettò le fondamenta di quello che era ed è stata per molto tempo la prima casa dedicata all'affascinante mondo dei Lepidotteri.

Vedere danzare liberamente in torno a se questi coloratissimi ed elegantissimi insetti, anche se è difficile definirli insetti, crea gioia ed emozioni che assalgono sia bambini che adulti. L'avventura però non si ferma solo nel osservare questi variopinti “papillon”, ma grazie a vari percorsi ci si può inoltrare in diversi ambienti della biodiversità e farsi trasportare in Amazzonia, Africa e Asia.

Una volta entrati nella Casa ci si ritrova subito nella prima sala didattica da dove inizia il tragitto che poi si snoda tra i diversi habitat che ospitano i vari generi di farfalle in scenari spettacolari. Subito ci si imbatte nella farfalla Monarca, la più conosciuta. È nativa dell'America e ha delle meravigliosi ali gialle/arancioni con bordate di nero con figure geometriche e tani punti bianchi di varie misure. Sicuramente l'avrete viste volare in estate e
Superato poi un delizioso ponticello si arrivata nella seconda sala “Giardino dell'Eden” con una ricostruzione di un albero tropicale. In questa sala si può ammirare le crisalidi (o pupa) che si trovano sotto a delle campane trasparenti per osservare da vicino la loro metamorfosi, ossia il momento della schiusa. Ci vuole un po' di fortuna e pazienza!
Non può mancare la sala video dove vengono proiettati interessantissimi documentari per conoscere meglio il mondo delle farfalle, e per prepararsi a entrare nella serra tropicale dell'Amazzonia. Le farfalle hanno un olfatto molto sviluppato e sono attratte dagli odori e spesso si posano sulla testa, sulle spalle o sulle mani dei visitatori; non spaventatevi ma godetevi questo momento magico! In questo area dedicata all'Amazzonia si incontra anche le farfalle Morpho dal colore blu elettrico; sono talmente belle che lasciano senza fiato! Da qui si raggiunge la zona Indoaustrale con fascinose e rarissime piante. Tra le loro foglie vengono deposte le uova che daranno vita a nuove farfalle.

Ed ecco arrivati al varco del Bosco delle Fate: 6000 m2 di parco infittito da alberi dove poter incontrare folletti, ammirare pietre uniche e una voliera di falene. In questa struttura vengono impegnati tutti i sensi grazie anche a dei laboratori dove poter fare esperienze tattili.

La struttura è aperta da marzo a maggio, giugno, luglio e da metà settembre a fine novembre dal mercoledì alla domenica. Nel mese di agosto rimane aperta dal martedì alla domenica.